Guarda come si fa: un piccolo calendario dell’Avvento

369

Adoro il Natale.Ne amo ogni singolo aspetto . E so, per esperienza, che il tempo per arrivare pronti al gran giorno non è mai abbastanza.

Poiché amo il fai da te almeno quanto il Natale , da oggi ogni settimana vi proporrò tante veloci idee ,rigorosamente hand made , tutte a tema.
Non solo , in questi tempi di crisi, realizzare le vostre decorazioni a mano sarà un economico espediente, soprattutto vi divertirete e sarà un’occasione per riscoprire la creatività nascosta in ciascuno di voi. E , dettaglio non trascurabile, se coinvolgerete tutti i componenti della vostra famiglia , diventerà un modo per condividere le emozioni dei preparativi e per tornare a trascorrere   del tempo insieme, cosa sempre più difficile in questa nostra epoca amante della fretta.
Il nostro primo progetto sarà un calendario dell’ Avvento. In uso da sempre nei paesi del nord Europa , credo originario della Germania , da qualche anno è diventato familiare anche a noi.
Ne avrete senz’altro visti sugli scaffali del supermercato , nella loro versione più golosa .
I calendari dell’Avvento nascono con l’intenzione di accompagnarci dal 1 di dicembre al 24 ,giorno della nascita di Gesù nella cultura cristiana . Generalmente riportano appunto soltanto i primi 25 giorni del mese di dicembre.Sono divisi in caselle che vanno aperte giornalmente dove è possibile trovare un dolcetto e magari una raffigurazione a tema natalizio.
Il calendario dell’Avvento non può mancare in una casa con dei bimbi : servirà a rendere più dolce l’attesa della magica notte.
E ora veniamo alla mia idea per il nostro personalissimo calendario.
Vi serviranno davvero pochi e semplici materiali:
– del feltro di diverso spessore e grandezza
– due ritagli di stoffa color  beige
– forbici
– delle fascette da elettricista
– un bastoncino di legno o una bacchetta per le tende
– una matita e un righello
– colla per tessuti o dell’attaccatutto
– un pennarello indelebile
– della carta colorata
– dei ci
occolatini o delle caramelle
e …la vostra fantasia
avvento1avvento2
Siamo pronti per realizzare il nostro Calendario dell’ Avvento
Prendiamo un pannello di feltro della grandezza desiderata che sarà la base del nostro calendario.
Nel feltro di color marrone ritagliamo una striscia larga circa 3 cm e lunga una ventina di cm o comunque della misura adatta alla vostra base .
Quindi nel feltro color verde scuro ritagliamo 8 strisce che saranno i rami del nostro albero di Natale

avvento4avvento3

Poggiate sulla base i pezzi appena ritagliati e iniziate a comporre il vostro albero incollando le varie parti con la colla per tessuti. Volendo si potrebbero anche cucire , ma i miei progetti vogliono essere il più semplici possibile , anche perché il bello sarebbe che fossero proprio i bambini a realizzarli sotto la vostra supervisione
 avvento5
Ora dobbiamo realizzare le varie caselle . Ho pensato di creare delle taschine su ciascuna delle quali scriveremo un numero da 1 a 24 .
Le nostre taschine saranno le palline dell’albero , due pacchetti regalo e il vaso che realizzerete con due quadratini di stoffa che incollerete alla base dell’albero, come vedete in foto ,lasciando però aperta la parte superiore.
Le palline saranno dei cerchi ritagliati nel feltro e incollate sui rami con lo stesso metodo utilizzato per il vaso. Alla fine avrete una cosa del genere:
 avvento6Ovviamente , non c’è albero di Natale che non abbia un puntale : il nostro sarà un angioletto molto stilizzato ritagliato nel feltro
avvento7
avvento8
A questo punto non ci resta che scrivere i numeri che non dovranno necessariamente essere in ordine , ma potranno anche essere sparsi qua e là sul calendario.
 avvento9

per poterlo appendere al muro ho pensato di utilizzare delle fascette da elettricista, ma vanno bene anche dei nastrini . L’importante è fare dei forellini sula cima del calendario e , creati i due anellini , farvi passare attraverso un bastoncino o una bacchetta per le tende , come   ho fatto io .

Il nostro calendario dell’Avvento è quasi terminato : basterà riempire le caselle con un cioccolatino o con una caramella e con qualcosa che ci ricordi le feste natalizie.
Io , per il mio Calendario ho preparato una storiella e l’ho divisa in 24 strofe . Ognuna delle quali  riportata su un foglietto di carta colorato che ho chiuso a cilindro ed ho inserito nella taschina insieme al cioccolatino.
E’ una breve storia della nascita di Gesù che i bambini potranno ricordare ,giorno dopo giorno, riscoprendo il significato più vero di questa attesa.
Vi riporto il testo qualora voleste seguire la mia idea…ma trovo che qui possiate liberare la vostra fantasia e divertirvi, magari disegnando  le varie fasi della storia oppure inserendo immagini Natalizie scaricate dal web…..qualsiasi cosa va bene, purché rispetti il vostro gusto e la vostra creatività.
  1. Questa è la storia del bambino Gesù che scese dal cielo per viver quaggiù
  2. “il mondo è cattivo !” gli disse il buon Dio “ma tu puoi salvarlo, vai figlio mio!”
  3. Un angelo scelse la donna più pia : “sarà la tua mamma , il suo nome è Maria”
  4. Giuseppe ,il suo sposo, sarà il tuo papà. Non sarai ricco , vivrai in povertà
  5. Parole d’amore per tutti tu avrai e i loro peccati perdonerai
  6. Gli Angeli apparvero in ogni dove per annunciare la lieta novella
  7. Il re di tutti i re presto nascerà e tutto il mondo salverà!
  8. La notizia arrivò, di villaggio in villaggio  , fino ad un re molto malvagio
  9. Ira e sciagura si scatenò…. “Vi troverò !” disse il sovrano
  10. Non c’era scampo , non c’era altra via , se non partire e fuggire via
  11. Viaggiarono a lungo Giuseppe e Maria, cercando un riparo , un posto tranquillo 
  12. una cometa seguì i loro passi: brillava forte la grande stella per dire ai più buoni che la via era quella!
  13. illuminava la strada al bambino e lo proteggeva lungo il cammino
  14. la videro fino alla fine del mondo , ovunque ci fosse un cuore giocondo!
  15. Anche i re Magi ne furon abbagliati . Presero l’oro , l’incenso e la mirra e si misero in viaggio seguendo la stella
  16. c’era nell’aria una strana magia: come una luce di attesa e speranza. Che tutto il male potesse andar via… 
  17. Questo si prova ogni anno a Natale: un senso di pace e serenità!
  18. La voglia di amarci e di perdonare , come con noi ha fatto il buon Dio
  19. Sulla grotta la stella posò la sua luce ad indicare il luogo di Pace
  20. Intanto i pastori , colti dal sonno , fecero il loro sogno più bello: “Il bambino è nato! Che Dio sia lodato!”
  21. Corsero allora i pastorelli con donne , bambini e i loro doni più belli
  22. Pace , amore e felicità ! Per scaldare il cuore che altro ci vuole ?
  23. E fu chiaro a tutti , quella Santa Notte , che esser dobbiamo buoni fratelli. Nel nome di Dio e del Bimbo Gesù,amarci ogni giorno sempre di più
  24. Lì nella grotta trovarono il bimbo: in mezzo alla paglia col bue e l’asinello : eppure al mondo non c’era bimbo più bello!
  25. Il figlio di Dio è ora tra noi ! Per tutti sia un giorno di pace ed amore! Per tutti sia un felice e santo Natale!

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

LASCIA UN COMMENTO