Provincia, nuova fase: arrivano i mini assessori

310
Eleonora Della Penna
A distanza di un anno dal suo insediamento il presidente della Provincia, Eleonora Della Penna, ha nominato oggi i consiglieri delegati. Una sorta di mini assessori, in realtà senza alcun potere di firma o rappresentanza, che però la aiuteranno nell’amministrazione dell’ente che resta comunque, per effetto della legge Delrio, comunque totalmente in capo al presidente.
Riorganizzazione.
Proprio in questi giorni, dunque, l’azione politica inizia a dare dei segnali più chiari anche con l’insediamento delle commissioni. Nella sua nota la giovane presidente spiega che questo è il momento giusto, dopo una lunga fase riorganizzativa – in realtà ancora in corso, viste le delicate questioni legate al personale – per dare ulteriore spazio ai consiglieri provinciali che la sosterranno in singoli settori, riportati nel decreto firmato questa mattina.
I nomi dei mini assessori.
Tutti i consiglieri di maggioranza, sei in tutto, hanno ottenuto una o più deleghe. Al Nuovo Centrodestra vanno viabilità, edilizia scolastica patrimonio e fabbricati (Alvaro Mastrantoni) e i settori legati alle attività produttive (Giovanni Trani). Partita importante anche quella giocata dal Pd che ottiene, oltre alla vice presidenza affidata a Giovanni Bernasconi praticamente dall’inizio della consiliatura, anche le politiche della scuola e sociali (Eligio Tombolillo), la formazione professionale, il lavoro e il personale oltre ai settori affari generali, cultura e riassetto istituzionale (Vincenzo Giovannini) e il delicato settore ambiente ed ecologia (Sandro Bartolomeo). Questo in attesa che si insedino anche le commissioni consiliari che, secondo quanto conferma la presidente, dovrebbero avviare i loro lavori con la nomina dei presidenti, proprio in questi giorni.
“Abbiamo ancora molto da fare”
“Voglio ringraziare tutti i consiglieri provinciali per avere sempre dimostrato grande sensibilità e per avere compreso che questo primo anno di lavoro è servito all’ente e alla nostra amministrazione per avviare la fase riorganizzativa ancora in corso. Una fase delicatissima che ci ha tenuto impegnati, oltre che per l’approvazione dello Statuto, anche e soprattutto per salvaguardare i nostri dipendenti e per muoverci nel delicato e difficile percorso di riorganizzazione del personale. Una riorganizzazione ancora in corso e che soprattutto grazie al lavoro degli uffici e può andare avanti continuando a garantire i servizi essenziali che siamo chiamati a svolgere. E’ dunque giusto dare un ulteriore segnale di vicinanza della nostra amministrazione coinvolgendo, ulteriormente, i consiglieri provinciali e affidando loro delle deleghe specifiche. Sono certa che il loro contributo sarà prezioso così come sarà importante e servirà da sprone i lavoro dell’opposizione nelle singole commissioni che dovrebbero finalmente insediarsi in questi giorni. L’azione della Provincia continua in maniera efficace e la fase riorganizzativa, così come le evidenti difficoltà economiche, non ci impediranno di continuare a lavorare per il nostro territorio nella convinzione che questo ente, la sua storia e la competenza dimostrata dai lavoratori, siano ancora perfettamente in grado di dare risposte concrete ai nostri concittadini”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

LASCIA UN COMMENTO