Questa volta il tiebreak sorride alla Ninfa Latina: battuta Milano

226

Ancora un tiebreak per decidere una gara della Ninfa Latina. Come accaduto con Monza e Civitanova, nella sesta giornata della Superlega UnipolSai il sestetto pontino ha superato Milano al quinto set. A dire il vero la gara non è stata ben giocata dalle due formazioni, scese in campo forse un po’ troppo contratte per la posta in palio. Latina si è portata avanti due set ma si è fatta recuperare da una Revivre in crescendo e poi ha chiude al quinto set grazie a Hirsch. Netta la supremazia a muro dei pontini con 16 punti e tante toccate contro i soli 3 degli ospiti; meglio anche negli ace con un 7-2 e in attacco col 51% contro il 48%.

LA CRONACA
S’inizia con le due formazioni nervose che commettono alcuni errori poi un muro di Yosifov per l’11-10 e gli ace di Hirsch e Boninfante per il 18-14 e il muro di Rossi dopo il timeout di Monti, Milano accorcia 19-16 ma ancora Rossi a muro allunga 21-16 è un errore di Milushev a chiudere il parziale sul 25-19. Milano inizia bene il secondo set 1-3, una ace di Sket e un muro di Rossi rovesciano 9-7, la Revivre ribalta 9-10 ma prima del timeout tecnico Rossi con il Muro riporta il 12-11 e ancora Rossi, sempre a muro allunga 17-15, gli ambrosiani si riportano in parità sul 18-18, ma è un ace di Yosifov a sboccare il cambio palla con Hirsch che chiude 25-22. Nel terzo set è Milano a prendere in mano il gioco e portarsi 4-7 con Renato, 6-11 con Milushev e 7-14 con Renato, Latina recupera con Hirsch (13-17) un ace di Yosifov (14-17) e Tailli (18-19), Milushev prima contrattacco a poi sbaglia, muro di Hirsch per la parità (21-21), ace di Alletti (22-24) e il video check decreta il 23-25 a Milano. Latina inizia 3-1 ma con Sottile al servizio tre break della Revivre per il 7-9 e poi Alletti allunga 9-12, ace di Hirsch, muro di Yosifov per la parità (13-13), Baranek riporta avanti Milano 17-19 e un muro di Sottile per il 19-23, c’è il tempo per un contrattacco di Maruotti per la chiusura sul 22-25. Il tiebreak si apre con un ace di Boninfante (1-0), muro di Sket (4-2), errore di Hirsch (5-5), invasione pontina (5-6), muro Yosifov (7-6), contrattacco di Baranek (8-9), due muri di Hirsch (11-9), contrattacco di Baranek (12-12), si tiene il cambiopalla per andare ai vantaggi, muro di Sket che chiude la gara 21-19.

I COMMENTI
Coach Camillo Placì ha parlato di un bicchiere mezzo pieno: “Sono due punti vinti, questo deve essere chiaro a tutti. Dobbiamo avere pazienza specialmente con i giovani. Milano ha iniziato nel terzo set a giocare meglio specialmente in battuta e ci ha fatto soffrire”. Gabriele Maruotti: “Noi stiamo sempre lì, punto a punto. Sappiamo che questa è una stagione che dobbiamo cercare di stare dietro le big. Ci attende un’altra sfida importante, sarà dura a Ravenna”.

Ninfa Latina-Revivre Milano 3-2 (25-19, 25-22, 23-25, 22-25, 21-19)
Ninfa Latina: Boninfante 3, Maruotti 8, Rossi 10, Hirsch 31, Sket 15, Yosifov 10; Romiti (L), Krumins 1, Tailli 3, Ferenciac, Mattei 1. Ne: Pavlov. All. Placì
Revivre Milano: Sottile 4, Renato 9, Burgsthaler 2, Milushev 22, Baranek 21, Alletti 13; Tosi (L), De Togni 8, Marretta, Gavenda. Ne: Skrimov, Galaverda, Rivan (L). All. Monti
Arbitri: Pol, Zanussi
Note durata set: 24‘, 29‘, 33‘, 29‘, 24‘. Totale 2h19’
Spettatori: 1000
Latina: battute vincenti 7, sbagliate 13, muri 16, errori 24, attacco 51%
Milano: bv 2, bs 19, m 3, e 33, a 48%
MVP: Simon Hirsch

LE VOSTRE OPINIONI

commenti