Sezze, con la gestione unica di San Pietro e Santa Maria, sono diminuite le messe

315

Arrivano in commissione Servizi Sociali le lamentele dei fedeli per la diminuzione del numero delle messe celebrate nelle chiese setine in seguito alle nuove nomine dei parroci emesse dal vescovo Mariano Crociata che, per quanto riguarda Sezze, ha decretato che per la parrocchia della concattedrale di Santa Maria, i sacerdoti dell’Ive (Istituto del Verbo Incarnato) sono stati chiamati a svolgere il servizio pastorale. Gli stessi sacerdoti dell’Ive, sono presenti da anni sul territorio setino, conosciuti e apprezzati dalla comunità in quanto curano la parrocchia di San Pietro. Il parroco di Santa Maria, don Giordano Pisanelli, presbitero diocesano è stato invece trasferito alla Parrocchia San Francesco d’Assisi di Borgo Bainsizza. La gestione congiunta da parte degli stessi sacerdoti, delle due parrocchie maggiori del centro storico di Sezze, ha però portato una sorta di ‘razionalizzazione logistica’ delle messe (superfluo svolgerle quasi in contemporanea in due chiese enormi con un numero complessivo di presenti di poche decine di fedeli), ripartite tra le due chiese. Arrivate all’orecchio del presidente della Commissione ENzo Polidoro, l’argomento verrà discusso a Dicembre, ma già alla sua annunciazione, gli animi si sono fatti roventi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti