Da Aprilia a Reggio Emilia per l’esposizione internazionale di ornitologia, grande successo per L’Apoo

587

Undici ornicoltori pontini in trasferta a Reggio Emilia in occasione dell’Esposizione internazionale di Reggio Emilia, giunta al 76° anniversario. Una spedizione di successo per i soci dell’Apoo – Associazione Pontina Ornicoltori di Aprilia, che hanno avuto la possibilità di esporre i propri esemplari in un contesto di caratura internazionale, che si è svolto dal 15 al 22 novembre. Si tratta di Massimo Polli (neo eletto presidente dell’associazione), di Alberto Polli, di Valerio Laorente (si tratta di due  dei soci più giovani dell’associazione apriliana), Maurizio Marini, Roberto Romagnoli, Leonardo Soleo, Francesco Siviero, Ciro Imperato, Domenico Bucci, Umberto Menaldo, Pasquale Sorrentino. A sostenere i partecipanti sono andati a Reggio Emilia anche altri soci dell’Apoo tra cui un altro giovanissimo come Luca Pacchiarotti e il consigliere delegato allo Sport Pasquale De Maio. 12346678_1664626917141245_1036270793_nL’evento ha richiamato 1.800 allevatori da tutto il mondo (in particolare da 15 nazioni come  Italia, Germania, Francia, Olanda, Belgio, Svizzera, Spagna, Portogallo, Bulgaria, Malta, Slovenia, Ungheria, Polonia, Grecia, Israele e Turchia) con ben 22mila uccelli iscritti ai concorsi (prima fiera in Europa per numero di soggetti a concorso)  in un’area di 23mila metri quadrati. Ottimi risultati per il gruppo pontino. Gli allevatori apriliani hanno ottenuto un grade successo: 6 esemplari tra primi classificati, altri 9 al secondo posto e i 7 canarini saliti sul terzo gradino del podio.  “Voglio cogliere questa occasione per fare i complimenti ai soci che hanno esposto – ha dichiarato il neo eletto presidente dell’Apoo Massimo Polli – ma estenderli a tutti i soci della nostra associazione. In particolare ci riempie di orgoglio il risultato di alcuni dei soci più giovani che si sono avvicinati a questo mondo fantastico da neofiti e che, speriamo, con l’aiuto di chi alleva ormai da anni, decenni anche, possano coltivare e sviluppare una passione sana come quella per l’ornitologia”. L’Apoo sta predisponendo il calendario delle attività di divulgazione e formazione che vedranno impegnati i soci nei prossimi mesi del 2016 e organizzando per l’anno prossimo anche una mostra aperta a tutti ma in particolare ai più piccoli come già fatto in passato.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti