Terracina, 200 chef al “Natale del cuoco”

356

Oltre 200 chef per il “Natale del Cuoco” a Terracina. Una domenica sera speciale, quella del prossimo 14 dicembre, presso il ristorante “La Capannina” con l’evento organizzato dalla Federazione Italiana Cuochi. Una serata che il presidente  della sezione provinciale di Latina, Luigi Lombardi, ha voluto interamente dedicata alla cultura gastronomica e alla sapienza artigiana delle Berrette Bianche che ogni giorno si ritrovano  ai fornelli per soddisfare il palato sempre più attento e raffinato della propria clientela.

Tra gli ospiti campioni ai fornelli

“Tra gli oltre 200 ospiti presenti – anticipa un comunicato stampa sull’evento-,  Pietro Cervoni e  Graziella Sangemi,  medaglia d’argento  per la sezione “artistica” alle recenti olimpiadi disputate a Erfut; il presidente della FIC Lazio nonché autore televisivo Alessandro Circiello; il segretario generale del Nastro Verde d’Europa Antonio Iadanza e i possessori del prestigioso collare del Collegium Cocorum, un riconoscimento conferito esclusivamente ai professionisti con più di venticinque anni di servizio. Maestri capaci di trasformare le cucine in vere e proprie fucine del gusto in cui la sensibilità e l’estro creativo si esprimono nel saper sapientemente dosare tradizione e innovazione per piatti che, seppur apparentemente semplici, non sono mai banali”.

Cuochi d’eccezione per il menu

Ricco il menu della serata proposto da una brigata d’eccezione composta per l’occasione dagli chef: Pasquale Minciguerra (Hotel Europa – Latina), Roberto Grossi (ristorante Evans – Cassino), Francesco Palombo (ristorante Naturalmente Nacci – Cervaro), Maurizio De Filippis (ristorante Riso Amaro di Fondi e Simone Nardoni (ristorante Essenza – Pontinia, affiancati dagli alunni degli istituti alberghieri di Formia e Terracina.

L’attivismo degli chef pontini

“Un’associazione dinamica, quella dei cuochi della provincia di Latina – chiude il comunicato -, impegnata costantemente in corsi di aggiornamento e partecipazioni ai più importanti concorsi italiani ed europei. Tra questi val la pena ricordare i significativi risultati conseguiti agli Internazionali d’Italia di Massa/Cassara e agli Europei della Cucina che si sono disputati ad Innsbruck, in  Austria.  Da non dimenticare anche il grandissimo successo registrato nell’ultima edizione di Vinicibando, a Gaeta, così come nell’organizzazione della XVIII edizione del Concorso “I Piatti Tipici Pontini” e negli Show Cooking promossi alla nuova Fiera di Roma per Pabogel”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti