Serve un altro Latina contro lo Spezia grandi firme

235
Najib Ammari di nuovo titolare?

Quattro sconfitte consecutive possono bastare, il Latina deve invertire la rotta in trasferta ma la seconda spedizione di fila in Liguria non sembra proprio l’occasione ideale per Olivera e compagni. I nerazzurri saranno di scena infatti al Picco di La Spezia, nella tana di una squadra parsa rinvigorita dalla cura Di Carlo. A tenere in allarme i pontini sono le grandi firme dell’avversario di turno: dall’arciere Calaiò al capocannoniere della scorsa stagione, Catellani; dall’ariete ex Cagliari Nenè al guizzante croato Situm, senza dimenticare il baby Ciurria appena andato a segno, per la prima volta tra i professionisti, nel vittorioso match con il Vicenza.

UNA FORMAZIONE INEDITA

Somma dovrà fare a meno degli squalificati Dellafiore e Acosty e probabilmente concederà  un turno di riposo ad alcuni interpreti. Nel cuore della difesa si sistemeranno i superstiti Esposito e Brosco, sugli esterni potrebbe essere rispolverato e lanciato a sorpresa Regoli. Aria di turn over anche sulla mediana, con Scaglia possibile alternativa ad un Moretti parso in difficoltà nella gara di Chiavari. Sulla trequarti agiranno probabilmente Dumitru, Schiattarella e Ammari, mentre in avanti Corvia potrebbe essere “insidiato” da Jefferson.

LE DICHIARAZIONI DI SOMMA

Sul sito ufficiale del Latina sono state riportate alcune dichiarazioni di Mario Somma alla vigilia del match del Picco. Le riportiamo integralmente: “A Sestri Levante abbiamo usufruito di un ambiente ideale dal punto di vista logistico. Sia la struttura alberghiera che il campo di allenamento ci hanno permesso di lavorare nel migliore dei modi, aiutati anche da un clima perfetto. Emotivamente sul gruppo pesano il risultato e la prestazione di Chiavari: ognuno si è assunto le proprie responsabilità, in tutti noi c’è la voglia di ottenere un pronto riscatto.Il fatto di poter stare sempre nella stessa struttura, in virtù del ritiro programmato per la doppia trasferta in Liguria, ci ha aiutato a recuperare le energie fisiche e mentali necessarie per affrontare nella maniera giusta la gara di La Spezia. Sappiamo di dover migliorare tanto in quanto a concentrazione e ad altri aspetti, per superare il momento attuale. Se avessimo viaggiato non avremmo potuto recuperare le stesse energie. Per quanto riguarda la formazione . Valuterò soltanto all’ultimo in base al recupero dei ragazzi. Affronteremo uno Spezia caricato dal successo ottenuto contro il Vicenza: si tratta di un avversario di spessore, di una formazione molto forte guidata da un grande allenatore. Ci aspetta una partita difficile che si giocherà a ritmi infernali, ci vorrà tanta gamba, tanto sacrificio e la massima volontà per controbattere lo Spezia”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti