La Ninfa Volley lancia la sfida alla Sir Safety Perugia

180

Domenica da non perdere al PalaBianchini con l’arrivo dei campioni della Sir Safety Perugia. Si gioca alle 18 l’undicesima giornata della SuperLega UnipolSai, l’ultima del girone di ritorno. L’avversario in settimana ha dato il “benservito” a Daniele Castellani reo di aver raggiunto solo il quinto posto in classifica. È arrivato, o meglio, è tornato Slobodan Kovac che ha guidato l’allora Bastia Umbra alla promozione in A1 e nel biennio successivo ai traguardi delle doppia finale Coppa Italia-Scudetto nel 2013-14. Kovac al suo nuovo esordio prende una squadra che sta ancora lottando su tutti i fronti. Nella Cev Cup tre vittorie su tre con una serie ipoteca sugli ottavi, in campionato a cinque lunghezze dalla coppia Civitanova-Modena. Ha iniziato con la sconfitta con Verona 0-3, per poi superare Milano (0-3), Trento (3-1) e Ravenna (3-1), il ko ancora in casa in tre set da Civitanova, un altro tris vincente con Padova (1-3), Monza e Molfetta (3-0), quindi la terza sconfitta a Modena (3-1) e la vittoria con Piacenza 3-0.

La prima novità dell’estate è stato il ruolo dell’ex Goran Vujevic dal campo alla scrivania con il ruolo di direttore sportivo. È stata mantenuta la diagonale De Cecco-Atanasijevic, al centro l’azzurro Buti, di banda il tedesco Fromm e i due liberi: l’ex Giovi e Fanuli oltre al greco Tzioumakas. Sono arrivati il secondo palleggiatore, il bulgaro Dimitrov, il capitano della nazionale Birarelli, lo statunitense Samuel Holt (da non confondere con Max) ed Elia al centro, il tedesco Kaliberda e l’altro Usa Russell di banda. Difficile pronosticare quale sestetto schiererà Kovac, nell’ultima gara Perugia si è presentata in avvio con l’ex De Cecco palleggiatore e Atanasijevic opposto, Buti e Birarelli centrali, Kaliberda e Russell di banda, con Giovi libero.

Camillo Placì invece potrebbe riproporre il sestetto schierato a Molfetta, con Sottile in regia e Hirsch opposto, Yosifov e Rossi (o Mattei) al centro, Maruotti e Sket di banda con Romiti libero. I precedenti parlano di sei sfide di cui una sola vinta dai pontini, la prima in assoluto giocata (il 7 ottobre 2012 terminata 3-0). Tre gli ex in campo: Luciano De Cecco (2009-10) e Andrea Giovi (2009-10) nel campo umbro, Gabriele Maruotti (2014-15) dall’altra parte della rete. Doverosa citazione a Goran Vujevic quattro stagioni a Latina, nei bienni 2002-04 e 2009-11.egular Season: Emanuele Birarelli 4 punti ai 2000, Christian Fromm 1 muro vincente ai 100. In Campionato: Emanuele Birarelli 7 punti ai 2500.

 

Andrea Rossi: “Abbiamo di fronte una squadre competitiva, una delle migliori del campionato in questo momento. Vengono da un cambio allenatore, magari potremo sfruttare questo momento, ma hanno con se elementi di prima categoria, sarà una partita ‘tosta’. Noi cercheremo di sfruttare il fattore campo, il contributo del nostro pubblico, per provare a giocare al meglio delle possibilità”.

Daniele Tailli: “Perugia ha cambiato l’allenatore in settimana, saranno maggiormente motivati a far bene ciò significa anche che tutti gli atleti sono sempre sotto pressione. Noi dobbiamo cercare di regalare il meno possibile e di lavorare bene a muro come stiamo facendo da inizio campionato”.

Emanuele Birarelli: “Veniamo sicuramente da una settimana particolare. Il cambio del tecnico crea sempre un po’ di ovvio scombussolamento, più nel lavoro quotidiano che per la partita. Dobbiamo quindi lavorare bene, non stare tanto a pensare a quello che è successo, andare a Latina e cercare di portare a casa i tre punti. Abbiamo le nostre chance di arrivare in buona posizione alla fine del girone d’andata. Non dipende solo da noi, è chiaro, ma intanto dobbiamo fare il nostro concentrandoci solo sul campo consci delle nostre potenzialità. Latina è un campo dove vittorie facili non me le ricordo in carriera. Un campo duro e contro una squadra che, con il ritorno di Sottile, ha alzato le proprie ambizioni. Una squadra equilibrata e ben costruita, forte a muro, buona in ricezione e con attaccanti importanti. Dobbiamo prepararci ad una gara tosta, ci sarà da soffrire, ci vorrà calma e compattezza, ci vorrà la nostra miglior pallavolo”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti