Priverno, Frankie Sanna inizia a disegnare il suo programma elettorale

468

Agli scettici, a chi pensava che la sua fosse solo una provocazione, Frankie Francesco Sanna sta rispondendo con i fatti, quelli di una campagna elettorale che lo vede come primo candidato ufficiale a sindaco per le prossime elezioni a Priverno. Non rivela i nomi dei componenti e sostenitori della lista come linea prudenziale, per non rischiare scippi da parte di altri schieramenti, ma per farsi un’idea dello stato reale dei fatti sulle tematiche attuali della città, è andato in prima persona a parlare con il Commissario Straordinario Andrea Plichetti che ormai da marzo, nove mesi, stringe in mano le sorti della città riunendo i poteri di sindaco, giunta e consiglio comunale. Una chiacchierata che è servita a Frankie per mettere a fuoco diverse questioni che andranno a comporre il suo programma elettorale.
SANITA’: Il Commissario Prefettizio Dott. Andrea Polichetti, tra le tante criticità conosciute, ha fatto emergere molte certezze: durante i lavori di Via Madonna delle Grazie, sono sopraggiunte 2 nuove normative sulla sicurezza, l’adeguamento antisismico e quello antincendio. Il primo è già stato completato per un costo di € 400.000 pagato con i fondi erogati dalla A.S.L. mentre la nuova normativa antincendio è uscita a maggio ed a ottobre è stato conferito l’incarico ad un tecnico per redigere il progetto afferente al sito. Anche questo adeguamento ha avuto un costo aggiuntivo di circa 100.000 euro attinti da un fondo
risparmio della ASL. Presto si darà corso all’impiantistica e una previsione ragionevole fa presumere che il sito di Via Madonna della Grazie potrebbe essere operativo per l’estate del 2017.
BILANCIO “Polichetti e la sua squadra hanno compiuto quasi un miracolo per chiudere un bilancio che rimanesse dentro i parametri imposti dalla spending review e dal patto di stabilità. Rimane l’urgenza di un rilancio della macchina amministrativa ormai sotto organico, a cominciare dall’area tecnica fino a quella amministrativa, quindi l’amministrazione che verrà dovrà prevedere bandi e concorsi per implementare questi settori. Punto dolens del bilancio comunale è il mancato arrivo da parte della Regione Lazio di un milione e seicentomila euro (1.600.000), un credito esigibile che la Giunta Zingaretti ha reso disponibile, ma che tarda ad arrivare alle casse comunali. La rotatoria di Via Marittima, è attualmente con il cantiere fermo perché la società appaltatrice dei lavori è indietro con i crediti dovuti, comunque la Provincia ha già
predisposto la posa in opera dell’impianto di illuminazione”.
PATRIMONIO COMUNALE “Priverno vana circa 80 proprietà, tra terreni e fabbricati e finora reso improduttivo dalla scarsa attenzione che le varie amministrazioni hanno riservato a questi beni. Ripeto, un grande patrimonio pubblico sul quale investire in futuro destinando parte dei siti ad associazioni culturali per le loro attività ed altri mettendoli a bando per la loro vendita. Insomma un’azione che permetterebbe al Comune di Priverno di incamerare ingenti somme da reinvestire sul territorio anche attraverso azioni che prevedano l’inserimento di giovani e non nel mondo del lavoro e dell’occupazione”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteCon un filo di spago …
Articolo successivoSezze, cade da un muretto fin sotto alle scale, 82enne ricoverato al Goretti
Luca Morazzano, giornalista pubblicista, nato a Sezze, vive a Maenza. Intraprende la via del giornalismo qualche tempo dopo la Laurea in Filosofia per tirarsi fuori dal dolce-amaro far nulla della disoccupazione dopo gli studi. Comincia dalla cronaca sportiva di incontri di calcio dilettantistico sui campetti di provincia (che ancora non abbandona); tenta la via dell'insegnamento senza successo qundi scommette tutto sull'informazione. Dopo esperienze varie, diventa corrispondente dai Lepini per il Giornale di Latina.