Cisterna, alunni maleducati: il parroco li rimprovera postando le foto su facebook

261

Gli allievi della Media Plinio, certamente abituati come i loro coetanei, alle ramanzine di genitori e insegnanti, stavolta, forse, non si aspettavano di riceverne una via facebook. E soprattutto non si aspettavano di riceverla da un educatore speciale: Don Patrizio Di Pinto, parroco della chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo, la cattedrale di Cisterna. In realtà quella di Don Patrizio, più che una ramanzina somiglia a una denuncia o quantomeno a una lamentela postata sul suo profilo personale. Il parroco ha scritto, postando nove foto a corredo della protesta, il seguente messaggio: “Ieri abbiamo messo a disposizione la chiesa per una recita di Natale dei ragazzi della Scuola Plinio. Ecco come hanno lasciato la chiesa!”. Le foto, in effetti, mostrano una chiesa con qualche foglio per terra (forse erano i copioni serviti ai bambini per la loro recita) e con il pavimento sporco a causa, probabilmente, della caduta dei vasi di alcune piante ornamentali presenti sull’altare, oltre che qualche banco spostato. Insomma diciamo pure che i bambini e probabilmente gli insegnanti non hanno tenuto conto del luogo sacro che li ospitava e non si sono preoccupati di lasciare la chiesa come l’avevano trovata. Una leggerezza che si può giustificare, vista la giovane età degli ospiti e certamente le difficoltà dei docenti che devono tenerli a bada durante una recita di Natale ma che Don Patrizio ha voluto sottolineare con il plauso di molti utenti di Facebook che, sotto il suo profilo, hanno voluto esprimergli solidarietà con decine di messaggi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti