Terracina, Fazzone e la falsa questione di Acqualatina

564
Claudio Fazzone

“Terracina? E la città che preferisco e se non  ricordo male questa cosa gliel’ho già detta. Non è forse così?” Ha ragione senatore, in tutte le interviste che mi ha rilasciato.

Sono al telefono con Claudio Fazzone, oggi componente della commissione parlamentare antimafia ma che per anni in provincia di Latina ha governato Forza Italia e il Pdl prima che tornasse di nuovo completamente azzurro. Per tutti è il senatore fondano, un serbatoio di voti record anche in tempi difficili. Alle ultime elezioni il sindaco di Fondi Salvatore De Meo, con la benedizione del senatore, è stato riconfermato alla guida della città con un consenso bulgaro.

Senatore, a Terracina Forza Italia è pronta per il voto amministrativo del 2016?

“Ho lasciato carta bianca sulla candidatura a sindaco. Ho detto di scegliere la persona più idonea che fosse del partito o anche esterna. Nessuna preclusione. L’importante è avere un programma credibili e realizzabile. La gente è stanca, vuole la città pulita, le scuole che funzionano. Purtroppo a Terracina, negli ultimi anni, entro solo nei negozi. Non è bello quello che si vede”.

Oggi Latina Editoriale ha confermato quello che un po’ tutti si aspettano: Gianluca Corradini candidato sindaco. A Terracina la scelta è stata fatta (?)

“Guardi, non so cosa dirle. In questi giorni mi trovo fuori, è vero. Ma le assicuro che non mi è arrivata nessuna richiesta di ratifica del candidato sindaco. Se mi dovessero fare il nome di Corradini  sarei contento: è un ottimo imprenditore da anni prestato alla politica e poi quando è stato vice sindaco ha lavorato bene, mettendosi a disposizione di tutti. Se mi dovesse arrivare l’indicazione di Corradini non avrei alcuna difficoltà a ratificare la sua candidatura”.

Lei senatore, e il suo partito, continua ad essere messo sotto attacco per le nomine (leggi qui) in Acqualatina. Fulmini e saette soprattutto a Terracina.

“Questa polemica non mi scalfisce affatto. Acqualatina è una società che ha lavorato benissimo e ha investito sul territorio. Se le città in questa provincia hanno ottenuto le loro Bandiere Blu è soprattutto grazie al sistema di depurazione di Acqualatina. Il resto non conta”.

Senatore, questa mattina, l’imprenditore Gianfranco Sciscione ha “preannunciato” su Facebook la prossima assunzione della figlia di uno degli ex consiglieri comunali che hanno sfiduciato il sindaco Nicola Procaccini.

“Mi faccia un favore Sciscione: se è così sicuro di quello che scrive perché non va in Procura a riferirlo? Mi è stato detto che ieri sera nella sua televisione sono state dette cose pesanti. Io non ho visto la trasmissione, ma immagino che se qualcuno ha detto cose fuori posto se ne assumerà la responsabilità”.

E’ una minaccia di querela?

“Queste persone, Procaccini e Sciscione, la devono smettere di fare le vittime e distorcere la verità per il loro tornaconto. Offendono la città. Chi è che cinque anni fa ha candidato sindaco Nicola Procaccini? Io. Chi è che ha deciso di mettere alla porta il partito, il nostro, che aveva portato voti più del sindaco? Procaccini. Chi è che per primo raccolse le firme per mandare a casa Procaccini? Sciscione. Ecco, questa è la storia, questa è la coerenza di Procaccini e Sciscione”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti