Circeo, un molo in nome della Guardia Costiera

290

Ieri mattina, nell’ambito delle iniziative promosse dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, in occasione del 150° Anniversario del Corpo, si è svolta la cerimonia d’intitolazione del “Molo Guardia Costiera” presso il porto di San Felice Circeo, alla presenza del direttore marittimo del Lazio, contrammiraglio Giuseppe Tarzia, ed il vice sindaco di San Felice Circeo Eugenio Saputo.

Il  Comandante del porto Dino Mucciarelli con una rappresentanza militare del Circondario marittimo ha accolto le autorità militari civili e religiose intervenute, tra le quali il Capo del Compartimento marittimo di Gaeta, Alberto Meoli, nonché le Associazioni d’Arma e numerosi cittadini che hanno voluto partecipare, alla inaugurazione, quale riconoscimento agli 11 mila uomini e donne del Corpo che, quotidianamente, operano a salvaguardia della vita umana in mare.

Nel corso della cerimonia il vice sindaco Saputo ha ringraziato a nome dell’intera comunità la preziosa attività che la Guardia Costiera svolge a livello locale.

L’ammiraglio Tarzia, nel corso del suo intervento, ha ricordato la forza dell’impegno del personale militare della locale Guardia Costiera che ogni giorno, sul territorio, svolge la propria opera per tutelare il mare e le sue risorse, l’ambiente, salvaguardando la vita umana in mare. La menzione dell’importante e prezioso spirito di collaborazione che caratterizza i rapporti tra l’Ufficio locale Marittimo di San felice Circeo e la comunità Sanfeliciana ha chiuso l’intervento dell’Ammiraglio.

Al termine, l’Ammiraglio Tarzia ed il vice sindaco Saputo hanno scoperto la targa.

La preghiera del marinaio e la santa benedizione del Vicario del Vescovo hanno concluso la solenne cerimonia d’intitolazione di “Molo Guardia Costiera” del porto di San Felice Circeo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti