Ninfa Volley, imperativo battere Padova

154

La SuperLega UnipolSai è al giro di boa. Domani, domenica, alle 17 Ninfa attende al PalaBianchini la Tonazzo Padova. Si è anticipato alle 17 per permettere le riprese di RaiSport1 con la telecronaca di Maurizio Colantoni e il commento tecnico di Andrea “Lucky” Lucchetta. Una gara delicatissima per entrambe le formazioni per cercare di rimanere agganciati al treno degli inseguitori prima della lunga sosta natalizia. Ma martedì ci sarà la Coppa Italia, con Latina che ospita al PalaBianchini alle 20.30 la Lube Civitanova di Blengini. Una lunga sosta dovuta per permettere ai nazionali di disputare a Berlino la qualificazione olimpica riservata all’Europa, dove ci sarà la Serbia di Placì, la Bulgaria di Yosifov, mentre la nazionale italiana ha già conquistato il pass per Rio 2016 nella World Cup di settembre.

Tornando al campionato e a Padova, all’andata s’impose la formazione di Camillo Placì in tre set, ma sarà una gara diversa perche i veneti nel frattempo sono notevolmente cresciuti. Sono risaliti in decima posizione ad un solo punto da Ravenna, grazie alle vittorie con Piacenza (terza giornata 1-3), Ravenna (ottava giornata 3-0) e Milano (dodicesima giornata 1-3). È la formazione più giovane del campionato, e già per questo meriterebbe un premio, con un tecnico molto preparato, Valerio Baldovin, che ha esperienze importanti con i giovani. In oltre Padova è una delle piazze più importanti e longeve del panorama nazionale, figlia della Petrarca da cui si è staccata nel 2009-10.

Nell’ultima gara a Modena (21-19 al terzo set in proprio favore poi perso 23-25), Baldovin ha schierato l’italoargentino Orduna al palleggio e Giannotti opposto, lo statunitense Averill e Volpato al centro, l’austriaco Berger e lo statunitense Cook di banda con Balaso libero tenendo in panca l’argentino Gonzalo Quiroga e gli azzurrini Milan e Diamantini.

Camillo Placì invece potrebbe riproporre il sestetto schierato con Perugia, con Sottile in regia e Hirsch opposto, Yosifov e Rossi (o Mattei) al centro, Maruotti e Sket di banda, Romiti libero.

I precedenti parlano di 19 sfide di cui 11 vinte dai pontini e 8 dai veneti; Latina ha vinto gli ultimi tre; nel Lazio invece il bilancio è di 5 vittorie e 4 sconfitte.

Due gli ex in campo entrambi nel campo di Ninfa: Gabriele Maruotti a Padova nel 2008-09, Andrea Mattei nel 2013-15

LE VOSTRE OPINIONI

commenti