Latina, bimba di tre anni grave al Bambin Gesù: l’elicottero atterrato nella Città del Vaticano

733

Una bambina di tre anni, soccorsa ieri al pronto soccorso di Aprilia a seguito di una caduta, versa in gravi condizioni a Bambin Gesù di Roma. La piccola è stata traferita all’ospedale pediatrico di Roma con l’elisoccorso della Regione Lazio che ha utilizzato per la prima volta, oggi pomeriggio, la piazzola di atterraggio e decollo degli elicotteri all’interno della Città del Vaticano.

L’eliambulanza del 118 Pegaso 44, di stanza a Latina, è infatti atterrata nella piazzola per trasferire  al Bambin Gesù una bambina di 3 anni ricoverata ieri al Goretti di Latina in seguito ad una caduta avvenuta a casa e che, dopo 24 ore di osservazione, oggi presentava i sintomi di un possibile peggioramento  della sua situazione clinica. La bimba era giunta all’ospedale del capoluogo pontino in ambulanza dopo un accesso al pronto soccorso di Aprilia. Presentava un forte trauma cranico tanto da rendere necessario il suo intubamento e la necessità di un ricovero, seppure in via precauzionale, in una terapia intensiva pediatrica. Da qui la decisione dei medici di Latina di trasferirla al pediatrico  sul Gianicolo che presentava la necessaria disponibilità, utilizzando l’eliambulanza regionale in modo da ridurre i tempi per garantire l’intervento più appropriato e utile a porre la bimba fuori pericolo. La disponibilità della piazzola del Vaticano ha reso possibile ridurre i tempi di trasferimento a pochi minuti.
La struttura, come si ricorderà, è stata messa a disposizione del sistema regionale dell’emergenza su precisa indicazione di Papa Francesco al fine di rendere più veloci i trasferimenti dei piccoli pazienti presso l’ospedale pediatrico Bambin Gesù. La Regione attraverso l’Ares ha definito le modalità di utilizzo attraverso una convenzione che è diventata operativa prima delle festività natalizie e che ha permesso l’inserimento della base  all’interno del progetto di potenziamento dell’elisoccorso regionale varato in occasione del Giubileo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti