Priverno, arrestati due ricettatori dei computer rubati nella scuola di via Madonna del Calle

297

Nella serata di ieri i militari della stazione di Priverno, a conclusione di complesse ed ininterrotte attività d’indagine, hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il reato di “ricettazione continuata in concorso”, emesse dal Gip del Tribunale di Latina, che ha concordato pienamente con l’ipotesi investigativa formulata dagli inquirenti.
I destinatari dei provvedimenti – S.P. 46enne locale e I.L.C. 29enne romeno, entrambi pregiudicati – si erano resi corresponsabili dell’illecita vendita di due personal computer portatili, risultati provento di furto ai danni dell’istituto scolastico “San Tommaso d’Aquino”, sito in via Madonna del Calle, consumato nell’arco temporale compreso tra i decorsi 30 ottobre e il 2 novembre. Continuano a ritmo serrato le ricerche dei militari dell’arma volte al recupero del materiale informatico mancante.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAprilia, auto in fiamme
Articolo successivoTerracina 2026, il messaggio positivo di Di Tommaso per il futuro della città
Luca Morazzano, giornalista pubblicista, nato a Sezze, vive a Maenza. Intraprende la via del giornalismo qualche tempo dopo la Laurea in Filosofia per tirarsi fuori dal dolce-amaro far nulla della disoccupazione dopo gli studi. Comincia dalla cronaca sportiva di incontri di calcio dilettantistico sui campetti di provincia (che ancora non abbandona); tenta la via dell'insegnamento senza successo qundi scommette tutto sull'informazione. Dopo esperienze varie, diventa corrispondente dai Lepini per il Giornale di Latina.