Aprilia, un difensore del Milan testimonial della campagna per istituire il “Muro del ricordo”

249

Il difensore del Milan Alessio Romagnoli si schiera al fianco di Apl e Mille Patrie per Salvini, auspicando la prossima realizzazione del “Muro del ricordo” per gli apriliani scomparsi prematuramente in via Monteverdi. Il giovane atleta, attraverso un video diramato nelle scorse ore prende posizione, difendendo l’iniziativa portata avanti da Emanuele Campilongo, Sabrina Esposito Montefusco e da altri cittadini, auspicando che quel muro, che porta in grembo l’unico esempio apriliano di street art, diventi un simbolo cittadino e un monumento in memoria dei giovani scomparsi. “Nei giorni scorsi- spiegano i referenti dei movimenti- è arrivato un bel regalo a tutti i cittadini apriliani che hanno a cuore l’iniziativa di tutela del Muro del Ricordo di Via Monteverdi, un video messaggio da parte della giovane promessa della Nazionale Azzurra e calciatore del Milan Alessio Romagnoli. Importantissimo per noi vedere che questa iniziativa inizi a godere dell’appoggio anche di persone famose,  che hanno saldi principi e non hanno dimenticato i loro amici scomparsi prematuramente. E’ un bel segnale, speriamo che l’Amministrazione comunale di Aprilia sappia interpretarlo e che faccia presto diventare il Muro del Ricordo di Via Monteverdi, monumento cittadino non solo alla memoria di coloro che vi sono raffigurati ma che diventi un simbolo per tutti i giovani scomparsi di questa città che spesso rischiano di essere dimenticati”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti