Capodanno senza botti a Latina e in provincia, in campo 200 poliziotti

292

La Polizia di Stato – Questura di Latina ha attuato un’incessante attività di controllo nel capoluogo e presso le località della provincia maggiormente interessate dall’incremento dei flussi turistici anche nei giorni  dal 29  dicembre al 3 gennaio in coincidenza del Capodanno. I servizi svolti, finalizzati alla prevenzione dei reati e a garantire un regolare flusso della circolazione stradale, fornendo all’utenza una maggiore sensazione di sicurezza in giornate di festa, durante le quali, spesso, ladri e malintenzionati approfittano delle tradizionali festività, per svaligiare le abitazioni private, per compiere rapine e furti in genere vista la prevedibile maggiore movimentazione di danaro, hanno visto l’impiego su strada di 80   autopattuglie e 200 uomini della Polizia di Stato  nei vari quadranti orari. I servizi sono stati svolti da personale della Divisione Polizia ammnistrativa sociale e dell’immigrazione, Divisione Polizia anti crimine, Squadra Mobile, Digos, Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, Squadra Nautica e dei Commissariati di P.S. di  Cisterna, Fondi, Formia, Gaeta e Terracina.

Tentata rapina

Nel corso delle attività a Latina è stato arrestato un 20enne del Bangladesh per il reato di tentata rapina commesso in danno di un commerciante di frutta.

Possesso di botti illegali

A Gaeta due 66enni sono stati denunciati per possesso di un ingente quantitativo di fuochi pirotecnici di genere proibito. Gli agenti della Polizia di Stato durante il consueto pattugliamento nel centro cittadino hanno notato nei pressi di un edicola i due intenti ad armeggiare con dei cartoni riportanti simboli riconducibili a materiale esplodente e pertanto una volta avvicinatisi  hanno accertato da subito che  si trattava  di fuochi d’artificio di tipo proibito. Immediatamente  è stata messa in sicurezza l’area e dopo aver proceduto al sequestro di tutto il materiale si è provveduto al trasporto degli stessi presso la ditta Big-Party di Castelforte ai quali ne è stato dato l’affidamento in giudiziale custodia, mentre i due sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.

Controlli ai fabbricanti e venditori di botti

Durante una specifica attività  gli agenti della Polizia di Stato hanno effettuato un controllo amministrativo a Priverno presso la ditta “La Detonante”, dedita al commercio all’ingrosso di esplosivi di cava con relativa conservazione e stivaggio. Al termine della verifica amministrativa è stata accertata la rispondenza della tenuta della attività alle prescrizioni imposte dalla normativa vigente. Infine a Latina è stato svolto un controllo presso la ditta “Pirotecnica Latina” . Il controllo ha dato esito negativo.

I numeri dell’operazione

Il servizio è stato effettuato attraverso 31 posti di controllo: 394 autoveicoli controllati; 724 persone identificate, di cui 77 pregiudicati; 93 contravvenzioni al codice della strada; 2 patenti ritirate; 48 controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale. Altri controlli saranno effettuati in vista dell’Epifania.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti