I primi 40 anni di Peter Grassio festeggiati con il suo primo singolo

259

Data importante quella di oggi per Pierfranco Grassio, per tutti, e da sempre: “Peter”; storico organizzatore delle notti Pontine compie 40 anni. O meglio, li ha compiuti il 6 gennaio ma staseta festeggerà il suo quarantesimo compleanno proprio al Felix dove cominciò a soli 13 anni a lavorare già come P.R. e dove per l’occasione presenterà il suo primo singolo: il disco “Life”. Negli anni ‘90 Peter gira tutta l’Italia, organizza feste ed eventi in ogni dove. “L’amore per la musica elettronica, le radio locali, il popolo della notte – dichiara Peter – è stato sempre nel suo cuore, ed è stato proprio questo battito di passione che ha fatto in modo che si realizzasse anche il sogno: fare un disco”. Disco che verrà presentato in anteprima proprio in occasione dei suoi primi 40 anni. Nell’occasione Peter ringrazia tutte le persone che lo hanno seguito in questi anni, la Technoir Recordings che ha prodotto il disco ed in particolar modo la sua famiglia da cui nasce l’energia per realizzare tutti i suoi progetti. Non manchiamo quindi – il 9 Gennaio alle ore 24.00 – al Felix Disco di Latina per partecipare ad un nuovo grande evento targato Peter Production, oltre che per festeggiare il suo quarantesimo compleanno, per ascoltare, ballare e vivere il suo primo singolo: “LIFE”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAprilia, l’attore Claudio Botosso ospite della Giò Volley
Articolo successivoFondi, cacciatore ucciso durante una battuta al cinghiale: denunciate altre otto persone
Luca Morazzano, giornalista pubblicista, nato a Sezze, vive a Maenza. Intraprende la via del giornalismo qualche tempo dopo la Laurea in Filosofia per tirarsi fuori dal dolce-amaro far nulla della disoccupazione dopo gli studi. Comincia dalla cronaca sportiva di incontri di calcio dilettantistico sui campetti di provincia (che ancora non abbandona); tenta la via dell'insegnamento senza successo qundi scommette tutto sull'informazione. Dopo esperienze varie, diventa corrispondente dai Lepini per il Giornale di Latina.