Omicidio in piazza a Terracina, chiuso il bar ritrovo di pregiudicati

459

Il Questore di Latina Giuseppe De Matteis ha disposto la chiusura temporanea del bar “Artis Caffè” di Terracina in cui è avvenuta la lite che ha portato all’uccisione del 32enne italo-brasiliano Gino Toni Bellomo lo scorso 26 dicembre. Si tratta di un provvedimento temporaneo di trenta giorni che scatta a partire da domani. Il locale in questione era stato già più volte controllato delle Forze di Polizia presenti sul territorio in quanto, specie nelle ore serali e notturne, era diventato  luogo di ritrovo di persone pregiudicate, sia del posto che provenienti da zone limitrofe. Con il provvedimento di chiusura, richiesto dal locale Commissariato, il Questore ha voluto dare una risposta concreta alle istanze di sicurezza a tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini. La temporanea chiusura è stata emessa ex articolo 100 del Tulps e si basa sul gravissimo fatto di sangue che ha portato alla morte del pluripregiudicato. Le indagini  svolte dai Carabinieri hanno portato, lo ricordiamo, all’immediata identificazione e cattura  degli autori dell’omicidio due cittadini tunisini attualmente detenuti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti