Ninfa Volley, missione impossibile contro la corazzata Lube

187

Dopo la pausa per le qualificazioni olimpiche torna in campo il Ninfa Volley e lo fa per un prestigioso appuntamento: domani, giovedì 14, i pontini saranno impegnati nel match di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia. Dopo lo 0-3 subito al PalaBianchini, Sottile e soci proveranno l’impresa al cospetto della corazzata Lube Civitanova. Si inizia alle 20.30, con direttastreaming su www.top-volley.it.

 

UN AVVERSARIO PROIBITIVO

La formula è quella delle coppe europee: si sommano i punti conquistati, come nella Superlega (3 punti alle vittorie 3-0 e 3-1, 2 punti alla vittoria al tiebreak e uno alla sconfitta al tiebreak), tra la gara di andata e quella di ritorno, in caso di parità si disputerà un ulteriore set ai 15 (golden set). Latina deve assolutamente vincere da tre per portare i marchigiani al golden set. La corazzata Lube è guidata dall’ex Gianlorenzo Blengini ed è piena di campioni. Al palleggio ci sono lo statunitense Christenson e l’esperto Corvetta. Opposti Ivan Miljkovic e Alessandro Fei. Al centro oltre ai serbi Dragan Stankovic e Marko Podrascanin, l’ex Enrico Cester e il giovane Marco Vitelli. Di banda tanti azzurri, prima di tutto Osmany Juantorena protagonista della gara di andata, Simone Parodi e Jiri Kovar e lo sloveno Klemen Cebulj. Libero il francese Jenia Grebennikov. Blengini potrebbe rischierare le diagonali dell’andata: Christenson-Miljkovic, Stankovic-Cester, Juantorena-Cebulj, libero Grebennikov.

 

IPOTESI DI FORMAZIONE PER PLACI’

Allenamenti a gruppo compatto per Ninfa con i rientranti Yosifov e Hirsch dal torneo di Berlino. Camillo Placì potrebbe riproporre la formazione di apertura con Padova schierando Sottile in regia e Hirsch opposto, Yosifov e Rossi al centro, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero. I precedenti sono 40 di cui 8 vinti da Latina e 32 da Civitanova (ex Macerata) di cui tre sfide in Coppa Italia vinte tutte dai marchigiani 3-0. Due gli ex in campo entrambi nel campo degli ospiti: Enrico Cester (2008-09) e Gianlorenzo Blengini (2014-15).

 

LE IMPRESSIONI DELLA VIGILIA

 

Daniele Sottile: “Andiamo ad affrontare una gara complicata, ma sicuramente bella. Perché è comunque un quarto di finale di Coppa Italia, contro una grande squadra come Civitanova che ha l’obiettivo di arrivare alla final four e per poi cercare di vincerla. Però noi ci proveremo fino alla fine, andremo lì per cercare di fare la nostra migliore pallavolo, di giocare dall’inizio alla fine nel migliore dei modi. Poi si vedrà se saranno bravi come è successo all’andata, ma noi cercheremo fino all’ultimo pallone di dare filo da torcere”. Andrea Mattei: “Ci aspetta una gara molto difficile, ma non per questo affronteremo la gara senza provarci. L’affronteremo con la solita grinta e la mentalità vincente. Questo periodo di riposo ci ha permesso di affinare alcuni fondamentali. Andremo a Civitanova per battercela, già in campionato siamo riusciti a portarli al tiebreak, con la speranza di ribaltare il risultato a nostro favore”. Micah Christenson: “Credo che il nuovo via nel 2016 sarà un po’ come l’inizio di una nuova stagione. Una nuova fase in cui potremo migliorare ancora rispetto alla prima parte, ed è il nostro obiettivo. Finora abbiamo lavorato duramente, anche in questa pausa da impegni ufficiali ci siamo allenati per perfezionarci e ora dobbiamo far vedere i risultati in campo. La Coppa Italia è il nostro prossimo target e giovedì vogliamo fare nostra la qualificazione alla Final Four: arriveranno gare importanti e giocheremo sempre per dare il massimo, come fatto finora in ogni partita. In questi primi mesi in Italia ho avuto l’opportunità di vedere come il campionato di SuperLega sia difficile e competitivo, molto differente come stile da quello universitario americano: lo considero davvero un torneo professionistico, sotto ogni punto di vista. Giochiamo per vincere e per mettere in campo prestazioni sempre di alto livello: mi piacciono queste sfide”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti