Priverno, Carabinieri forse costretti a trovarsi una nuova Caserma

229

Se il candidato sindaco Francesco Frankie Sanna ha ragione, i Carabinieri di Priverno saranno presto costretti a trovarsi una nuova Caserma. La Banca proprietaria dell’immobile alienato dall’Amministrazione Macci, ha infatti richiesto un aggiornamento del canone d’affitto fuori dalla portata delle casse dell’Arma che guarda quindi altrove. Una possibile soluzione è la vicina caserma del Corpo Forestale, prossimo all’accorpamento con la Benemerita, anche se lo stesso Sanna ha una sua soluzione:”Il Presidio dei Carabinieri di Priverno, potrebbe essere costretto ad abbandonare l’attuale Stazione di Via Madonna delle Grazie per effetto di una richiesta della proprietà dell’immobile che lo vorrebbe indietro e destinare ad altri usi o scopi. Un problema che le passate amministrazioni sono si sono mai poste e che diventa un doppio problema alla luce della nuova legge di stabilità del Governo, che ha previsto la soppressione del Corpo Forestale dello Stato e la relativa confluenza di questi ultimi nell’Arma dei Carabinieri. Il problema della sede per la Benemerita, si potrebbe risolvere destinandogli uno dei tanti immobili di proprietà del Comune, come ad esempio quello di Fontana Vecchia che ospita già i 2 nuclei di Protezione Civile e che sia chiaro non devono andare via, ma data l’ampiezza del sito, possono benissimo coesistere. E’ acclarato che il sito è abbastanza ampio e con annesso grande piazzale che potrebbe essere anche sede ideale del Distaccamento dei Vigili del Fuoco che potrebbero tornare ad operare a Priverno e dintorni. Data l’impellenza del problema della Stazione C.C. chiederò a breve un incontro con il Commissario Prefettizio Andrea Polichetti per parlare di questo e di altri problemi della Città”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti