Mozart a Terracina, anzi a Salisburgo

327

Un pellegrinaggio a Salisburgo per partecipare ai festeggiamenti dei 25 anni di attività dell’Associazione Mozart Italia (AMI), ideata e condotta da Arnaldo Volani. All’evento prenderà parte anche la sede di Terracina dell’AMI, presieduta da Bruno Di Girolamo. Da due anni attiva ha già messo in campo una serie di iniziative di promozione musicale, tenendo conto della realtà locale, realizzando anche un centro culturale molto attivo che organizza concerti, convegni e concorsi. L’Ami terracinese ha anche pubblicato studi inediti e si occupa dei giovani musicisti ai quali offre un ambiente aperto e aggiornato, e una straordinaria rete di rapporti internazionali.

Mozart a Terracina

L’appuntamento a Salisburgo, al quale prenderanno parte 120 associazioni mozartiane attive sotto il patrocinio del Mozarteum, è in programma dal 22 al 24 gennaio. “Per i festeggiamenti del 25° anno di attività abbiamo programmato – dichiara Di Girolamo -, nell’arco di tutto l’anno, appuntamenti davvero straordinari, favorendo i giovani concertisti, ed editando un volume dal titolo Mozart a Terracina 9 e 10 maggio 1770 a cura del professor Carmelo Palella”.

 Il programma

Sotto l’egida della Stiftung Mozarteum, il Meeting delle Associazioni Mozartiane si terrà a Salisburgo il 23 gennaio 2016 – ore 14. Concerti – 2 Tafelmusik – Visite turistiche nella Salisburgo mozartiana, compresa l’Autographenkeller dove sono conservati gli autografi di Mozart. Sono previste visite guidate alla città di Salisburgo e ai luoghi mozartiani (tra cui all’ Autographenkeller), due concerti (un concerto lirico e, alla Wienersall, Teofil Milenkovic e Monica Maranelli), due Tafelmusik con tantissimi ospiti a sorpresa (Ristorante  Wirtshaus Zum Hirschenwirt di Salisburgo). Infine, presso la Wienersaal, il Meeting delle associazioni Mozartiane attive sotto il patrocinio del Mozarteum, dove si festeggeranno i 25 anni di attività dell’Associazione Mozart Italia. L’Associazione Mozart Italia (nata nel 2013) organizza concerti per e con i giovani musicisti; favorisce l’incontro dei Mozart Boys&Girls con giovani strumentisti di altre Nazioni e ne promuove l’istruzione musicale; individua e incoraggia i nuovi talenti promuovendo Concerti e Concorsi Internazionali, assegnando premi e borse di studio ai più meritevoli; sostiene ogni attività collegata alla musica, grande espressione culturale e ideale punto d’incontro di civiltà diverse.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti