Dumitru, un gol che vale oro: il Latina torna a respirare

355

Ha saputo pungere nel primo tempo ed è stato bravo a soffrire nella ripresa. L’undici nerazzurro ha iniziato nel migliore dei modi il nuovo anno (come del resto era accaduto nei precedenti 8 campionati professionistici) regolando di misura un Novara ben organizzato ma poco incisivo, penalizzato anche dalla mancata concessione di un penalty per un contatto tra Ujkani e Gonzalez parso evidente. Ai nerazzurri comunque il merito di aver lottato con ritrovata determinazione e con una compattezza ottenuta grazie ad un nuovo assetto, il 4-3-3, e ad una sorta di diga eretta nel finale con gli ingressi di Brosco e del debuttante Mariga al posto delle punte Dumitru e Acosty.

DUMITRU, UN CAPOLAVORO

Nel primo minuto gli ospiti hanno sfiorato il vantaggio con un fendente di Faragò, ispirato da una sponda di Galabinov, spentosi d’un soffio al lato. Cinque minuti dopo il Latina ha risposto con un palo centrato da Corvia con un missile partito dal vertice destro dell’area. Al 12’ altra insidia per il debuttante Ujkani, ex di turno, che ha agguantato con la punta delle dita una punizione battuta da Viola. Al 21’ è stato ancora il Novara a graffiare con un cross di Faragò raccolto sottoporta da Galabinov e spedito oltre la traversa. Al 35’ la giocata decisiva: un pregevole guizzo di Corvia sulla trequarti con un assist per Dumitru, che invece di metterla in mezzo ha sfornato un destro a giro indirizzando verso il palo più lontano e insaccando.

BRIVIDI NELLA RIPRESA

Nella ripresa il Novara ha cercato in tutti i modi il pareggio. Al 12’ Viola ha imbeccato in area piccola Corazza, che con un tuffo di  testa ha spedito incredibilmente al lato. Subito dopo è stato chiesto il calcio di rigore per un contatto, parso evidente, tra Ujkani e Gonzalez lanciato a rete. A quel punto Somma, già corso ai ripari con il redivivo Milani, applauditissimo dal Francioni, ha inserito un centrocampista e un centrale, l’esordiente Mariga e Brosco, al posto delle punte Dumitru e Acosty. La difesa pontina ha retto, rischiando di capitolare solo allo scadere su una punizione di Buzzegoli, deviata sul palo da Ujkani. Al triplice fischio un grido di liberazione per tutti, Somma in primis. Anno nuovo Latina nuovo, si spera. Classifica compresa.

LATINA-NOVARA 1-0

 Latina: Ujkani, Baldanzeddu, Dellafiore, Esposito, Bruscagin (17’ st Milani), Schiattarella, Olivera, Scaglia, Acosty (34’ st Brosco), Corvia, Dumitru (26’ st Mariga). A disp.: Leone, Celli, Figliomeni, Ammari, Mbaye, Paponi. All.: Somma

 Novara: Da Costa, Faraoni (33’ st Evacuo), Troest, Poli, Dell’Orco, Casarini (17’ st Buzzegoli), Viola, Faragò, Gonzalez, Corazza (26’ st Adorjan), Galabinov. A disp.: Tozzo, Ludi, Vicari, Dickman, Garofalo, Rodriguez. All.: Baroni

 Arbitro: Ghersini di Genova. Assistenti: Gori di Arezzo e Caliari di Legnago. Quarto uomo: Di Ruberto di Nocera Inferiore

Marcatori: 35’ Dumitru

Ammoniti: Dell’Orco, Schiattarella, Baldanzeddu, Olivera, Corvia

 Spettatori paganti: 492 per un incasso di 7633 euro. Abbonati:1926 per un incasso rateo quota abbonati di 19996 euro

LE VOSTRE OPINIONI

commenti