Latina, una spedizione sicula in piena emergenza

250

Una sfilza di assenze caratterizzerà la delicata trasferta in Trinacria di un Latina chiamato comunque a dare continuità al risultato di sabato scorso con il Novara. Oltre allo squalificato Schiattarella e ai soliti lungodegenti, al Provinciale di Trapani mancheranno infatti gli infortunati Bruscagin, Baldanzeddu, Campagna e Ammari. Se per i primi tre l’esclusione era quasi scontata, per via degli infortuni patiti nei giorni scorsi, per l’ultimo dell’elenco si sospetta che alla base della mancata convocazione ci siano delle dinamiche di mercato tuttora in corso. Un discorso che potrebbe essere esteso a Farelli, escluso per la seconda volta consecutiva dalla lista. In compenso Somma ha attinto a piene mani dal vivaio, portando in Sicilia Celli, Shainas, Sottoriva e Nelson. Regolarmente convocati anche gli ex “fuori lista”, Paponi, Figliomeni e Milani.

FORMAZIONE: LA NOVITA’, DELLAFIORE TERZINO

Riguardo alla formazione di partenza, se Somma confermerà il 4-3-3 della scorsa settimana quasi sicuramente nelle retrovie dirotterà a destra Dellafiore, con Mbaye in mediana al fianco di Olivera e Scaglia e la coppia Dumitru-Acosty a sostegno di Corvia. Quasi certo l’impiego di Mariga a partita in corso, probabile anche il rilancio di Talamo.

TRAPANI ABBONATO AGLI 0-0

Gli amaranto hanno raccolto ben 5 pari a reti bianche, a differenza di un Latina mai uscito dal campo con il “pari ad occhiali”. Il marpione Serse Cosmi proporrà sulla trequarti il guizzante Coronado, brasiliano, con la finalizzazione affidata a Citro, un bomber che fino all’anno scorso militava in serie D e ancor prima in Eccellenza.

UN VIGILE URBANO PER FISCHIETTO

Dirigerà il match Antonio Rapuano, 30enne di Rimini che di mestiere fa il vigile urbano. Il fischietto romagnolo non ha mai arbitrato il Latina. Gli assistenti saranno Tarcisio Villa di Rimini e Domenico Rocca di Vibo Valentia, il quarto uomo Luigi Pillitteri di Palermo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti