Sorpasso nerazzurro a Trapani, la premiata ditta Scaglia-Corvia affonda Serse Cosmi

301

Tre punti pesantissimi in un “Provinciale” tradizionalmente ostico, per giunta con un undici rimaneggiato privo in extremis anche dei guizzi di Acosty. Il Latina ha conquistato la seconda vittoria consecutiva a Trapani rimediando con i sigilli di Scaglia e Corvia ad un discutibile rigore realizzato in avvio degli ospiti. Il girone di ritorno non poteva iniziare meglio, anche se i presupposti erano tutt’altro che incoraggianti. Basti pensare alla lista degli assenti: Schiattarella, Baldanzeddu, Bruscagin, Ammari e appunto Acosty, oltre ai soliti lungodegenti. Centrare il tris sabato al Francioni con la Pro Vercelli significherebbe a questo punto tirarsi fuori dalle sabbie mobili della graduatoria.

 

PRIMO TEMPO, DUE GOL DIVORATI PRIMA DELLA MAGIA DI SCAGLIA

Dopo 4 minuti l’incerto Rapuano di Rimini ha ritenuto falloso un presunto contatto in area tra Torregrossa ed Esposito. Scozzarella dal dischetto ha sbloccato il punteggio battendo Ujkani. Al 12’, però, il Latina ha sfiorato il pari con una furibonda mischia in area piccola, con deviazioni ravvicinate di Mbaye e Mariga ribattute sulla linea di porta dai difensori siciliani. Dieci minuti dopo i pontini hanno protestato per una trattenuta su Esposito in area amaranto, del tutta ignorata dal fischietto riminese. Al 29’ l’unica vera palla gol dell’undici di Serse Cosmi, su una respinta corta di Brosco raccolta a colpo sicuro da Citro che ha indirizzato incredibilmente al lato. Nel finale di frazione, dopo un tentativo in corsa di Dumitru, i nerazzurri hanno mancato l’1-1 con un tiro cross di Calderoni stampatosi sulla parte interna del montante: il successivo rimbalzo è stato raccolto da Mbaye, troppo lento nel controllare tanto da farsi anticipare da Perticone. Il gol era comunque nell’aria ed è arrivato al 44’, su una deliziosa punizione di Scaglia, abile a scavalcare la barriera e ad insaccare.

 

UNA RIPRESA ALL’INSEGNA DEL SACRIFICIO. CORVIA LASCIA IL SEGNO

Nel secondo tempo i siciliani hanno insistito con le continue percussioni degli esterni ma la retroguardia pontina ha retto senza affanni. Fino a quando il solti Scaglia, al 23’, ha pennellato alla perfezione dalla bandierina per l’incornata vincente di Corvia, già pericoloso poco prima con un fendente dal limite. A quel punto il Trapani ha provato a reagire ma i pontini si cono chiusi proteggendo a dovere le retrovie. Decisivi in tal senso sono stati gli innesti di Milani e Figliomeni, ma soprattutto la prova di grande sacrificio di tutta la squadra.

 

ORA LA PRO VERCELLI…E IL MERCATO!

Centrare sabato il tris con la Pro Vercelli vorrebbe dire tantissimo per la classifica dei nerazzurri e per la loro rincorsa al traguardo salvezza. Le attenzioni, però, andranno concentrate anche sul mercato di riparazione. Al di là della sfilza di assenze nell’ultimo match, infatti, Somma necessita di almeno due innesti, che dovrebbero diventare tre in caso di partenza di Ammari: un esterno difensivo e un attaccante prima di tutto, almeno per non dover dipendere dai tanti primavera visti in panchina al Provinciale.

 

 

TRAPANI-LATINA 1-2

 

Trapani: Nicolas, Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato, Eramo, Scozzarella, Barillà (18’ st Raffaello), Coronado, Torregrossa (30’ st Nadarevic), Citro (30’ st Montalto). A disp.: Fulignati, Daì, Pagliarulo, Terlizzi, Nizzetto, Cavagna. All.: Cosmi

 

Latina: Ujkani, Dellafiore, Brosco, Esposito (1’ st Milani), Calderoni, Mbaye, Olivera, Mariga, Scaglia (30’ st Acosty), Dumitru (37’ st Figliomeni), Corvia. A disp.: Leone, Celli, Shahinas, Talamo, Atiagli, Paponi.All.: Somma

 

Arbitro: Rapuano di Rimini Assistenti: Villa di Rimini e Rocca di Vibo Valentia Quarto uomo: Pillitteri di Palermo

 

Marcatori: 4’ Scozzarella (rig.), 45’ Scaglia, 23’ st Corvia

 

Ammoniti: Esposito, Mariga, Montalto, Brosco

LE VOSTRE OPINIONI

commenti