Esposizione a Palazzo M: i giovani soldati che fecero la Grande Guerra

299

Cento anni dopo lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, la Herald Editore in collaborazione con l’Istituto del Nastro Azzurro – Federazione Provinciale di Latina – e la Scuola Nautica della Guardia di Finanza, promuove la mostra storica “Dopo i Cannoni il Silenzio – I ragazzi del ’99: storie di giovani soldati”.

Fotografie, lettere, quotidiani d’epoca ed altri documenti d’archivio sono i materiali utilizzati per l’organizzazione del percorso storico biografico sul primo conflitto mondiale che parte dalla fatidica chiamata alle armi dei ragazzi del ’99 e dunque sul vasto fenomeno della mobilitazione di quanti, non ancora diciottenni, si trovarono loro malgrado ad affrontare l’orrore della Grande Guerra. La prima parte dell’esposizione è dunque dedicata alle storie dei soldati, con la ricostruzione della vita al fronte; la seconda parte si arricchisce di reperti e cimeli di guerra.

“L’idea è quella di allestire una mostra che non sia solo per un pubblico specialista ma che, attraverso il quotidiano delle vite che racconto, possa appassionare anche un pubblico distante da tematiche storiche”, queste le parole della curatrice della mostra, Isadora Medri, che ben definiscono l’intento di tutta la manifestazione. Un atto dovuto, per non dimenticare tutte quelle “microstorie” che compongono una delle più importanti pagine della storia italiana, vissuta da almeno due generazioni che soffrirono delle tragedie portate dal conflitto.

Dal 29 Gennaio al 7 Febbraio 2016 la rassegna sarà presente a Latina a Palazzo M, per la prima tappa di quella che sarà una mostra itinerante, spendibile su tutto il territorio nazionale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti