Corradini scalda i motori: al lavoro per la mia Terracina con un programma senza precedenti

411
Gianluca Corradini

Sussidiarietà, competitività e solidarietà sono le basi su cui costruire un progetto senza precedenti per la città di Terracina. Lo afferma il candidato sindaco di Forza Italia Gianluca Corradini che ha aperto un tavolo di concertazione con le liste che lo sostengono.

Terracina ha bisogno di molto di più

Primo degli eletti nella precedente consiliatura, 833 voti, Corradini ha ricoperto l’incarico di vice sindaco con delega all’urbanistica fino a marzo 2013 e adesso rivendica la paternità del decollo dei più importanti progetti in cantiere, consapevole del fatto che “oggi Terracina ha bisogno di molto di più”.

Occorre stabilità

“Stiamo lavorando ad un programma elettorale senza precedenti – dice Corradini -. In questi giorni sto scandagliando la città per ascoltare la gente, i suoi bisogni. L’esperienza politica e amministrativa deve servire il popolo con consapevolezza. Per questo insieme alla mia squadra sto realizzando un progetto che non si limiti a risolvere problemi ma che, partendo dalle criticità costruisca le basi più solide per garantire stabilità nel tempo. Abbiamo inoltre istituito un tavolo di concertazione per confrontarci con le diverse liste, lavorare insieme alla programmazione e realizzare una coalizione.”

Così nasce la mia Terracina

Il programma a cui Corradini sta lavorando  si fonda su tre grandi principi ispiratori: “La sussidiarietà – spiega il candidato – intesa come la collaborazione tra gli enti pubblici, sia verticale (Provincia, Regione, Stato) che orizzontale (tra i Comuni del comprensorio) in virtù di un obiettivo comune teso al bene della collettività. La competitività legata alla crescita in tutti i settori. La solidarietà per la quale ogni punto programmatico deve tenere conto degli strati sociali in difficoltà. Ciascuno di questi principi attraverserà e sosterrà ciascuna proposta. Su queste premesse sta nascendo la mia Terracina.”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti