Latina, contro la Pro Vercelli serve un tris per iniziare a crederci

290

Dopo due vittorie consecutive…l’appetito vien mangiando. Lo pensano a piazzale Prampolini, pur predicando prudenza e dispensando inviti a tenere i piedi ben piantati a terra. Lo pensano anche per l’entusiasmo trasmesso alla squadra e all’intero ambiente dall’ultimo colpo di mercato, quel Boakye chiamato a regalare un importante salto di qualità alla truppa nerazzurra. Sarà proprio per tale entusiasmo che la prevendita per il match con la Pro Vercelli si è distinta per dei piacevolissimi sussulti, mai più registrati a piazzale Prampolini dai tempi di Jonathas e Ghezzal. Tutti i presupposti ci sono, dunque, per centrare il bis. Guai però a sottovalutare gli avversari piemontesi: hanno rabbia da vendere, non fanno un gol da un’eternità e non possono permettersi ulteriori passi falsi.

 

DIFESA RIMANEGGIATA, GLI ALTRI REPARTI ABBONDANO

Per la sfida alla “pluriscudettata” Somma dovrà fare a meno dello squalificato Brosco e dell’infortunato Bruscagin. In compenso ritroverà Baldanzeddu, anche se l’esterno non sembra scoppiare di salute. Ecco perché l’ipotesi di Milani sin dal primo minuto appare molto concreta, a coronamento di una sorprendente ascesa dagli inferi del terzino made in Latina. Tra i pali ci sarà Ujkani, con Di Gennaro convocato ma destinato ugualmente alla tribuna. L’ex genoano sarà forse l’unico dei nuovi arrivati a figurare tra i titolari, visto che per Mariga e Boakye si prospetta una partenza dalla panchina. Il ghanese, in particolare, dovrebbe fare il suo debutto a partita in corsa, subentrando a uno a scelta tra Acosty, Dumitru e Corvia.

 

VERCELLI CON MALONGA E MAMMARELLA

La dirigenza delle “Casacche bianche” vuole la salvezza a tutti i costi e per questo ha consegnato a mister Foscarini, l’ex Cittadella marpione della categoria, due innesti di assoluto spessore: l’ex bandiera del Lanciano Mammarella, esterno sinistro micidiale sui calci piazzati; il guizzante attaccante francese Malonga, ex Torino e Cesena, sottratto in extremis al massimo campionato scozzese. Se le pratiche per il passaggio dall’Hibernian saranno a posto, il colored scenderà subito in campo al Francioni. Soprattutto perché i malanni di bomber Marchi hanno fortemente condizionato il rendimento del reparto offensivo. Basti pensare che Beretta e soci non vanno a segno da 373 minuti!

 

ARBITRA IL FISCHIETTO DEL DEBUTTO DI SOMMA

Dirigerà il match il bancario Ivano Pezzuto di Lecce, un 31enne che ha diretto il Latina di recente, in ben due occasioni: tre mesi fa, in Latina – Cesena, nel giorno del vittorioso debutto di Mario Somma; il 23 dicembre, quando i pontini hanno pareggiato 1-1 a Vicenza. Unica nota stonata con lui la sconfitta di Gubbio, ai tempi della Lega Pro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti