Terracina, il Questore chiude un altro bar di piazza Garibaldi

563
Una veduta di piazza Garibaldi a Terracina

Al bar troppi pregiudicati e assuntori di alcol e droga, l’Iceberg di Terracina chiuso per due settimane. Lo ha deciso il Questore di Latina Giuseppe De Matteis su richiesta del Commissariato di via Petrarca, diretto dal vice questore aggiunto Bernardino Ponzo. Il locale sottoposto a chiusura temporanea per 15 giorni si trova in piazza Garibaldi dove, il 26 dicembre scorso a seguito di una violentissima rissa, è stato ucciso il giovane italo brasiliano Gino Toni Bellomo. Un delitto efferato che nei giorni successivi ha fatto scattare un provvedimento di chiusura della durata di un mese per il bar Artis, presso il quale la vittima e i suoi assassini si erano intrattenuti fino all’esplosione della rissa. Anche in questo caso, il locale era stato segnalato alla Questura come ritrovo di pregiudicati. Per quanto riguarda l’Iceberg, il bar è stato “visitato” dalla Polizia nelle ore notturne durante i servizi di monitoraggio della movida di Terracina. Frequentato da soggetti del posto e provenienti dai comuni limitrofi, gravati da precedenti di Polizia, e da assuntori, anche minorenni, di bevande alcoliche  e droghe è stato spesso l’avamposto di risse, aggressioni e di comportamenti che hanno messo a repentaglio l’ordine e la sicurezza pubblica.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti