Priverno, lascia la postazione prima del dovuto, dipendente ASL denunciata

307

Possono 20 minuti fare la differenza? Nel caso di una 27enne dipendente della ASL e in servizio a Priverno, decisamente si. La ragazza in questione, lo scorso 25 gennaio, senza giustificato motivo, ha chiuso lo sportello di prenotazione con circa 20 minuti di anticipo sul normale orario di lavoro, non consentendo il legittimo accesso al servizio ad alcuni utenti già in coda. Utenti che hanno comunicato l’irregolarità di cui erano stati vittime ai Carabinieri che, giunti sul posto, hanno provveduto ad elevare la denuncia nei suoi confronti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedentePriverno, finisce nel canale con l’auto: uomo salvato dai Vigili del Fuoco
Articolo successivoLatina, blitz del Nipaf in pieno centro: sequestrato autolavaggio
Luca Morazzano, giornalista pubblicista, nato a Sezze, vive a Maenza. Intraprende la via del giornalismo qualche tempo dopo la Laurea in Filosofia per tirarsi fuori dal dolce-amaro far nulla della disoccupazione dopo gli studi. Comincia dalla cronaca sportiva di incontri di calcio dilettantistico sui campetti di provincia (che ancora non abbandona); tenta la via dell'insegnamento senza successo qundi scommette tutto sull'informazione. Dopo esperienze varie, diventa corrispondente dai Lepini per il Giornale di Latina.