Latina, tenta di darsi fuoco: salvato dalla polizia. Ma è la seconda volta…

202

Salvato per la seconda volta da un tentativo di suicidio. Questa mattina alcuni residenti di via Nervi hanno segnalato al 113 che un condomino si era barricato in casa e minacciava di darsi fuoco. Sul posto sono intervenuti subito polizia e vigili del fuoco. Gli agenti hanno notato che dall’abitazione  fuoriusciva un forte odore di combustibile, per questo hanno forzato il portone e sono entrati nell’appartamento.

Una volta entrati, gli agenti si sono trovati di fronte la persona che si era cosparsa di liquido infiammabile e con la mano brandiva un accendino minacciando di darsi fuoco; con grande prontezza però sono riusciti a immobilizzarlo e a farlo desistere. Gli stessi poliziotti potevano, quindi, accertare che l’uomo durante il suo stato di follia aveva distrutto i vetri di alcune finestre, diversi elettrodomestici ed una stufa a cherosene, provocando la dispersione del liquido infiammabile nella camera da letto e nei locali adiacenti. Smain Saker, nato in Francia il 30 marzo 1985, era già noto alle forze dell’ordine, anche per aver già inscenato un tentativo di suicidio il 13 gennaio scorso salendo su una gru edile in via Le Corbusier in segno di protesta per motivi di lavoro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti