Movida a Terracina, nuovo blitz. Braccialetto elettronico per ragazzo accusato di spaccio

560
Una volante della Polizia

Trovato in possesso di 105 grammi di hashish è stato arrestato dalla Polizia e all’udienza di convalida, tenutasi oggi, il giudice ha disposto per lui la detenzione ai domiciliari da espiarsi con braccialetto elettronico. Il provvedimento riguarda Antimo Di Vizio, 21 anni, già noto alle forse dell’ordine, incappato nel fine settimana nei controlli effettuati a Terracina nel quartiere Le Capanne. Il giovane, del posto, è stato trovato con cinque grammi di fumo e con una cospicua somma di denaro in banconote di piccolo taglio, ma alla successiva perquisizione domiciliare gli agenti del vice questore aggiunto Bernardino Ponzo di hashish ne hanno rinvenuto un etto, oltre al materiale di confezionamento. Il tutto è stato posto sotto sequestro, mentre per il ragazzo sono scattate le manette e l’accusa di spaccio.

Movida, altro giro di vite

Un fine settimana intenso di lavoro per i poliziotti del commissariato di via Petrarca e in particolare per gli agenti della Volante che hanno effettuato, ancora una volta, controlli a tappeto attorno alla movida terracinese. Dopo la chiusura temporanea di due locali per fatti delittuosi, questa volta il blitz è stato operato all’interno della galleria “Cerosilco” dove sono stati intercettati una ventina di giovani che, alla vista della Polizia, hanno cercato di dileguarsi. Inutilmente, perché sono stati prontamente fermati e compiutamente identificati. Sul luogo sono stati recuperati 20 grammi di hashish divisa in dosi, alcune delle quali gettate via da due dei giovani che avevano tentato la fuga. Nello stesso contesto due ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. Agli stessi è stata ritirata la patente di guida.

Furto e truffa, tre fogli di via

In zona porto, inoltre, gli equipaggi in servizio di controllo del territorio hanno individuato un caravan all’interno del quale sono state identificate tre persone di origini siciliane,  con precedenti per reati di furto e truffa. Dai successivi controlli, la Polizia ha accertato che gli stessi non avevano motivo alcuno per pernottare in città e stante la loro acclarata pericolosità sociale nei cloro confronti è stato emesso il Foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno per anni tre nel comprensorio dei comuni di Terracina e San Felice Circeo.

I numeri sei controlli del fine settimana

Il bilancio delle attività della Polizia svolte nell’ultimo week end è il seguente: 153 persone identificate, 73 veicoli controllati, un arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, 3 fogli di via obbligatori con rimpatrio, 150 grammi circa di sostanze stupefacenti sequestrate, 2 segnalazioni al Prefetto di Latina per assuntori di sostanze stupefacenti e consequenziali 2 patenti ritirate.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti