Ninfa perde con Ravenna: brusca frenata nella corsa ai playoff

172

Ravenna si porta a casa la fetta maggiore dei punti messi in palio nel posticipo della 18ma giornata della Superlega UnipolSai e raggiunge a quota 20 con Latina a 21. Quarto tiebreak consecutivo per i romagnoli che si riportano virtualmente nei playoff. Una lotta per entrare tra le prime otto formazioni della stagione regolare che coinvolge anche Monza, Padova e Molfetta e si deciderà nelle ultime quattro giornate.

Una gara giocata ad alti e bassi da entrambe le formazioni che hanno risentito degli acciacchi di moli atleti.

 

LA CRONACA

 

Avvio equilibrato che si sblocca con Maruotti (contrattacco e muro) sul 10-8 e poi con Hirsch (un ace) che allunga 17-11, è il tedesco con un ace a chiudere il set 25-19. Secondo set con Kantor che ruota la formazione ma il parziale si sblocca sul 7-10 con Koumentakis con un contrattacco e un muro, Yosifov (muro) e Hirsch riportano subito la parità, ma gli ospiti approfittano di qualche errore avversario per allungare 14-22 e chiudere con un muro di Ricci sul 18-25. Placì prova la carta Pavlov schiacciatore al posto di Sket e conferma Mattei, Ravenna allunga sull’8-11 con Ricci, ace di Sottile che dal il via la recupero dei pontini che con i servizi di Yosifov (due ace) e Maruotti allunga sul 20-16 ma Torres riporta sotto i suoi 23-21 con Hirsch che chiude 25-23. Il quarto set inizia con un rosso a Yosifov per proteste, gli sopiti con van Gardener allungano 6-11 e poi è Torres a prendere in mano l’attacco ravennate e a chiudere 15-25. Tiebreak con Tailli confermato, ace di Torres, contrattacco e muro di van Gardener 1-5, contrattacco di van Gardener e muro di Ricci 5-11, ace di Torres (7-14) e un primo tempo di Mengozzi chiude 8-15.

 

I COMMENTI

 

Maurcie Torres: “grazie partita in battuta, a muro e in attacco da entrambe le formazioni. Ma alla fine abbiamo colto questa opportunità. Quarto tiebreak consecutivo con la voglia di scendere in campo per prendere punti. Il nostro obiettivo è entrare ai playoff, ma dobbiamo pensare ad una partita alla volta”.

 

Andrea Mattei: “La voglia di fare bene c’era ma all fine non siamo riusciti ad esprimerla in tutta la gara anche perché abbiamo risentito di alcuni di noi non in perfette condizioni fisiche. Tutto è ancora aperto, dobbiamo scendere in campo con più grinta e pensare a recuperare il 100 per 100 delle nostre potenzialità”.

 

LA CMC SI AGGIUDICA LA GARA AL TIEBREAK CON NINFA

 

Ninfa Latina-CMC Romagna 2-3 (25-19, 18-25, 25-23, 16-25, 8-15)

Ninfa Latina: Maruotti 13, Rossi 2, Hirsch 18, Sket 6, Yosifov 12, Sottile 1; Romiti (L), Mattei 3, Pavlov 3, Tailli 3. Ne: Krumins, Ferenciac. All. Placì

CMC Romagna: Mengozzi 5, Cavanna 2, Koumentakis 12, Ricci 7, Torres 24, van Garderen 23; Bari (L), Goi (L), Polo, Perini, Boswinkel. Ne. Zappoli, Della Lunga. All. Kantor

Arbitri: Tanasi, Santi

Note durata set: 29‘, 30‘, 31‘, 24‘, 14‘. Totale 2h08’

Rosso a Yosifov ad inizio del quarto set

Latina: battute vincenti 8, sbagliate 13, muri 12, errori 25, attacco 34%

Romagna: bv 4, bs 15, m 9, e 24, a 45%

Spettatori 500

MVP: Maurice Torres

LE VOSTRE OPINIONI

commenti