Terracina, la campagna elettorale fuori dall’aula consiliare

262
Il Comune di Terracina

Il commissario straordinario del Comune di Terracina fa un passo indietro sulla concessione dell’aula consiliare per fini politici.

“In considerazione delle imminenti elezioni amministrative, che si terranno nella prossima primavera – recita una nota stampa proveniente dal Comune -, e soprattutto in conseguenza delle polemiche scaturite a seguito dell’ultima autorizzazione concessa per l’utilizzo dell’aula del Consiglio comunale, l’amministrazione ha deciso che questa non potrà più essere assegnata ad associazioni culturali, liste civiche o partiti politici, fino al termine della consultazione elettorale”.

Ivano Giuliani
Ivano Giuliani

La polemica era stata sollevata dal segretario locale del Partito democratico di Terracina, Ivano Giuliani, in vista della presentazione del libro “Donna Rachele, mia nonna. La moglie di Benito Mussolini”, scritto da Edda Negri Mussolini e Emma Moriconi in programma per il 18 febbraio. Un’iniziativa – aveva spiegato Giuliani con una nota indirizzata al Prefetto di Latina Pierluigi Faloni – organizzata dall’associazione “Terracina Bene Comune”, schierata al fianco del candidato sindaco Nicola Procaccini. Dunque, per il democratico si trattava di un evento che, sebbene culturale, assumeva una connotazione politica di parte alla quale si affiancava lo stemma del Comune di Terracina che ne aveva dato il patrocinio.

L’osservazione di Giuliani deve aver colpito nel segno vista la decisione di sospendere le assegnazioni dell’aula fino alle prossime elezioni. Lo stesso, informato dalla Prefettura ieri, si è detto soddisfatto.

Intanto, dopodomani alle 18, l’evento programmato già dal dicembre scorso avrà luogo lo stesso, con tanto di patrocinio del Comune, per non compromettere l’esito dell’iniziativa. Per Giuliani va bene così, del resto si è visto riconoscere la validità della sua osservazione.

Di diverso avviso il presidente dell’associazione Bene Comune, Giuseppe Talone, che precisa: “Nessuna vittoria di Giuliani, anzi una sconfitta poiché non è stata accolta la sua richiesta che consisteva nella revoca dell’assegnazione temporanea dell’aula consiliare alla nostra associazione culturale. Tant’è che giovedì 18 febbraio la presentazione del libro avrà luogo lo stesso”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti