Elezioni a Terracina, l’avvocato Fornari coordinatore della lista Corradini

493
Gianluca Corradini e Massimiliano Fornari

Elezioni a Terracina, l’avvocato Massimiliano Cesare Fornari coordinatore della lista civica “Gianluca Corradini sindaco”. La presentazione è avvenuta in concomitanza con l’inaugurazione della sede del comitato elettorale che si trova in piazza della Repubblica, con ingresso in via del Quartiere 47.  “Questo è un Comitato aperto a tutta la coalizione e ai cittadini che possono venire qui tutti i giorni per qualunque richiesta e per raccontarci le loro esigenze” ha detto Corradini. Il candidato sindaco ha quindi presentato la sua lista “che raccoglie persone con esperienza politica, ma anche imprenditori, commercianti e che rappresenta la Terracina che si vuole impegnare”. “Il simbolo – ha illustrato il candidato sindaco di Forza Italia – ha come colori il blu, l’azzurro e il giallo a simboleggiare i tre elementi che caratterizzano #LaMiaTerracina: il mare, il cielo e il sole. All’interno del logo campeggia il Tempio di Giove Anxur, simbolo della città”.

L’intervento di Fornari

“La lista vuole proporre le grandi progettualità che sono state ignorate e spesso vengono anche criticate da chi pensa che la politica sia sono coprire la buca o aggiustare le aiuole – ha detto Fornari -. Certo questa è l’ordinaria amministrazione, ma deve essere sottintesa ed entrare nella normalità e nell’efficienza della pubblica amministrazione. Quello che serve a Terracina sono le infrastrutture per lo sviluppo turistico e balneare, si parla tanto di turismo ma senza infrastrutture non possiamo raggiungere nulla. Quindi noi metteremo ogni sforzo nella grande progettualità, la sfida è ampia ma speriamo che, con le giuste capacità organizzative e di reperimento fondi, possiamo portare avanti i nostri progetti”. “Altra sfida – ha aggiunto Fornari – è sul piano più strettamente politico, ovvero coinvolgere gli enti al di là del Comune come la Regione, che purtroppo si ferma a Latina e non va oltre, ignorando le potenzialità di questi territori e le progettualità che possono essere sviluppate e che potrebbero avere una ricaduta sull’intero comprensorio. Invitiamo Zingaretti a venire a Terracina, e non fermarsi a Latina, e a confrontarsi con tutti i candidati sindaco e con i problemi del nostro territorio”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti