Missione compiuta a Piacenza, il Ninfa è a portata di playoff

115

Bisognava espugnare Piacenza, possibilmente in tre set, e così è stato. Il Ninfa Latina ha raccolto il bottino necessario nel posticipo della ventesima giornata di SuperLega, risalendo all’ottavo posto in classifica e scavalcando Monza di due e Ravenna di tre lunghezze. Contro l’ultima della classe i pontini hanno disputato un primo set perfetto, vinto per 25-15, e chiudendo il secondo sul 25-22 dopo una bella rimonta. Senza storia anche la terza frazione, terminata sul 25-20. Il verdetto sulla griglia dei playoff sarà comunque emesso dagli scontri diretti delle ultime due giornate. a determinare la classifica finale. Il campionato non osserva soste, domenica c’è già in programma un altro scontro diretto con Molfetta, al PalaBianchini alle 18.

LA CRONACA
Ninfa inizia con l’acceleratore al massimo e si porta con Hirsch e Sket sull’1-7 e incrementa con Yosifovo e Sket sul 3-12 ipotecando il set, c’è da annotare un muro di Rossi sull’8-17, un ace di Tencati sul 13-20 e poi Maruotti e un errore di Ter Horst chiudono 15-25. Giuliani conferma nel secondo set Tavares e Ter Horst ma inserendolo come opposto e ruota la formazione, c’è equilibrio fino al timeout tecnico e Placì inserisce Pavlov, poi Ter Horst e Papi allungano 19-14, sui servizi di Maruotti Latina mette a segno un parziale di 5-0 e rovescia con Pavlov e Sket 20-21 e nel finale ancora lo sloveno per il 22-25. Terzo set con Pavlov confermato e Giuliani che rimescola formazione, s’inizia in equilibrio, Maruotti allunga 12-15, i locali recuperano con un ace di Tavares sul 17 pari, ma Ninfa allunga con gli ace di Maruotti e Rossi sul 19-23, è un muro di Yosifiv a chiudere 20-25.

I COMMENTI
A parlare nel dopogara è stato Daniele Sottile: “Siamo in corsa per i playoff. Era per noi una delle prime tre finali, la prima l’abbiamo passata. Venivamo da un periodo difficile ricco di infortuni questi tre punti ci danno la forza per andare avanti. Hirsch ci ha dato una grande mano è stato uno degli opposti rivelazione del campionato, poi ha avuto qualche problema insieme a Sket. Ora stanno recuperando come anche Plavov, che ha un grandissimo, lavora con tanta umiltà, speriamo di averlo in avanti, è veramente forte. Noi dobbiamo guardare a noi stessi e lo scontro con Molfetta è molto importante, speriamo di trovare il nostro pubblico e portare a casa un’altra vittoria”.
LPR Piacenza-Ninfa Latina 0-3 (15-25, 22-25, 20-25)
LPR Piacenza: Zlatanov 6, Coscione, Kohut 11, Papi 7, Perrin 1, Tencati 6; Lampariello (L), Ter Horst 11, Tavares 1. Ne: Patriarca, Sedlacek, Cottarelli. All. Giuliani
Ninfa Latina: Yosifov 8, Sottile, Maruotti 13, Rossi 6, Hirsch 5, Sket 15; Romiti (L), Pavlov 8, Tailli. Ne: Mattei, Krumins, Ferenciac. All. Placì
Arbitri: Frapiccini, Sobrero
Note durata set: 21‘, 30‘, 24‘. Totale 1h25’
Piacenza: battute vincenti 2, sbagliate 7, muri 2, errori 18, attacco 46%
Latina: bv 2, bs 6, m 4, e 13, a 52%

LE VOSTRE OPINIONI

commenti