Il sogno del Ninfa Latina si avvera per la sesta volta

93

La trasferta di domenica a Perugia sarà una pura formalità per il Ninfa Latina. Il sestetto pontino ha infatti guadagnato la matematica certezza dell’accesso ai playoff con il successo ottenuto contro Molfetta nel penultimo atto della stagione regolare.  I quarti di finale degli spareggi scudetto si disputeranno il 10, 13, 20 e 27 marzo, con eventuale quinta sfida programmata per il 3 aprile. Dal primo al 15 maggio, invece, la finalissima.

I PRECEDENTI NELLA GRIGLIA DEGLI SPAREGGI SCUDETTO

E’ la sesta volta che Latina raggiunge questo traguardo nelle 14 stagioni vissute nella massima categoria. La prima volta fu nel 2002-03 (eliminata ai quarti 3-1 da Macerata, poi nel 2003-04 (ai quarti 3-1 da Treviso), un lungo digiuno e nel 2011-12 centra le semifinali dove viene estromessa da Trento per 2-0. Nel 2012-13 ancora un playoff (eliminata ai quarti da Macerata ai quarti), per poi giungere alla semifinale dello scorso anno, dopo aver eliminato la Lube 2-1, con Modena (2-0).

I NUMERI DEL CAMPIONATO

Andiamo ad approfondire i numeri del campionato con la lente d’ingrandimento su Ninfa Centro Medico Fisioterapico in attesa di Padova-Milano che chiude la 21ma giornata della SuperLega UnipolSai. Aleksander Atanasijevic (Perugia) con 430 punti è al comando seguito da Fernando Hernandez (Molfetta), che con la prestazione “mostruosa” di domenica al Palabianchini dove ha messo a segno 34, si porta a 425, seguito da Maurice Torres (Ravenna) con 423 punti, ottavo Simon Hirsch con 306. Fernando Hernandez guida la classifica degli ace con 55, insegue molto staccato Aleksander Atanasijevic con 38, tallonato da Taylor Sander (Verona) con 36, sale al decimo posto Simon Hirsch con 20. Viktor Yosifov svetta a muro con 69 punti, seguito da Sebastian Solè (Trento) con 60 e da Simone Buti (Perugia) con 49.

LE STATISTISCHE PREMIANO IL MURO PONTINO

Per quanto riguarda le statistiche di squadra Ninfa Latina con 212 punti (2.52) è seconda a muro dietro Trento con 237 punti (2.89 a set), e davanti a Verona 201 (2.45). È al decimo posto negli ace con 86 (1,02 a set), in testa ci sono Modena (1.82) con 149, Molfetta con (1.66) con 136 e Monza (1.41) con 114. In attacco è decima con il 45,6%, in testa c’è Civitanova con 52.6%, poi Trento 50.4% e Molfetta 49.8%. Latina rimane in testa negli errori punto con 4.54 punti regalati a set agli avversari, seguita da Trento con 5 e da Piacenza con 5.37. Il dato è notevole anche perché Latina è seconda con 1.77 di palle murate (media set) dagli avversari dietro a Trento con 1.73 e davanti a Perugia con 2.06, un parametro solo indicativo per valutare le alzate.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti