Nerazzurri in ritiro…dopo il confronto con i tifosi

80

La pessima prestazione di Perugia ha lasciato il segno: il Latina non ha deluso tanto per il risultato negativo, arrivato comunque contro un avversario tutt’altro che irresistibile, ma soprattutto per l’atteggiamento quasi rassegnato mostrato al Renato Curi. Una squadra fragile e spaesata, quella pontina, capace di sbagliare le giocate più elementari e di girare a vuoto con tutti i suoi interpreti, nessuno escluso. Per questo motivo la tifoseria non ha digerito la serataccia. Perché quei 100 instancabili presenti sugli spalti umbri meritavano ben altro atteggiamento, perché si aspettano molto di più i soliti “malati di nerazzurro” che popolano il Francioni e fanno le trasferte, indipendentemente dalle mode cittadine, dai risultati e dalla posizione di classifica.
CHIARIMENTO CON I SUPPORTERS, A PORTE CHIUSE
Al termine dell’allenamento all’ex Fulgorcavi l’intera rosa e lo staff si sono trattenuti per un confronto chiarificatore con una folta rappresentanza dei gruppi organizzati. Gli stessi tifosi e i dirigenti presenti, Leonardi in primis, hanno fatto in modo che il summit si svolgesse lontano da sguardi, telecamere e taccuini indiscreti. Conoscendo la rabbia e la delusione dei supporters, c’è da scommettere che Olivera e soci siano stati spronati a dovere alla luce della figuraccia di Perugia ma soprattutto in vista del decisivo match interno con il Como, in programma sabato alle 15.
IN RITIRO A ROMA…CON CHIAPPINI
La società ha deciso di fare quadrato e di isolare la squadra per i preparativi della sfida con i lariani. Nella serata di mercoledì è quindi scattato il ritiro a Spinaceto, al Mancini Park Hotel: gli allenamenti si svolgeranno in doppia seduta giovedì e nel pomeriggio di venerdì, rigorosamente a porte chiuse. Al timone resterà Andrea Chiappini, le sorti del quale saranno valutate solo al termine della gara con il Como.

schiattarella
SCHIATTARELLA IN (LENTA) RIPRESA. OLIVERA INVECE…
Non ha potuto giocare a Perugia per colpa di un affaticamento ma alla ripresa degli allenamenti è stato avvistato, anche se ha lavorato a parte e a ritmi blandi. Pasquale Schiattarella non è ancora recuperato ma conoscendo la sua generosità c’è la certezza che farà di tutto per esserci sabato pomeriggio. Regolarmente nel gruppo, invece, capitano Olivera: la sua sostituzione durante l’intervallo di martedì aveva destato preoccupazione ma a quanto pare si è trattato di un falso alllarme.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti