Norma, la scomparsa di monsignor Massimo Coluzzi. Domani i funerali nella chiesa della SS Annunziata

481

Monsignor Massimo Coluzzi, 88 anni, presbitero diocesano, per lungo tempo parroco di Norma, dove era nato il 6 ottobre del 1928, nella serata di ieri è tornato alla Casa del Padre. La cerimonia funebre, che sarà presieduta dal vescovo Mariano Crociata, si svolgerà domani 4 marzo, alle 15, presso la chiesa di SS Annunziata a Norma.

La vita Ordinato sacerdote il 12 luglio del 1952 nella cattedrale di Velletri, dopo aver frequentato prima il Seminario diocesano di Velletri e completato poi gli studi teologici, dal 1945 al 1952, presso il Collegio Leoniano di Anagni. Dal 1952 al 1957, appena ordinato sacerdote, fu destinato a prestare servizio come Prefetto e insegnante al seminario minore di Velletri.

Il ritorno a Norma Dal 1957 al 1962 fu inviato a Norma come vicario parrocchiale della Parrocchia della Santissima Annunziata allora sotto la diocesi di Velletri. Dal 1962 al 1965 fu economo del seminario di Velletri e assistente ecclesiastico della Gioventù studentesca a Latina. Tra il 1966 e il 1967 una parte del territorio della diocesi di Velletri, per ragioni pastorali, fu annesso al territorio di quella che il 12 settembre 1967 divenne la diocesi di Terracina- Latina, Sezze e Priverno. Monsignor Coluzzi, come anche altri sacerdoti, chiese di essere incardinato nella diocesi pontina. Così, prestò i primi mesi di servizio come Segretario e cerimoniere vescovile del nuovo Ordinario diocesano pontino, monsignor Arrigo Pintonello. Dal 1 novembre 1968 divenne parroco della Parrocchia della SS Annunziata a Norma, servizio terminato nel 2013. Negli anni è anche stato membro del Consiglio presbiterale. Il 7 febbraio 2001 il Santo Padre lo ha nominato “Cappellano di Sua Santità”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti