Circeo, cimitero aperto a mezzanotte. Il web impazza ma…

316

circeo 2Sono bastate un paio di foto postate su Facebook a suscitare le ipotesi più disparate sull’apertura nottetempo del cimitero del centro storico di San Felice Circeo. L’atmosfera resa cupa dal maltempo a mezzanotte e poco più e la suggestione scaturita delle luci votive sullo sfondo di due cancelli aperti nella sede di via dell’Acropoli hanno provocato la reazione dei cittadini: una dimenticanza, tutta colpa dell’assenza di un custode, il segno del degrado del camposanto, è stato il vento. Qualcuno ha aggiunto: meglio così, magari potessero uscire (i cari defunti, ndr) e tornare da noi la notte. E ancora: chiamate i carabinieri. Calma. Franco Domenichelli, nell’intento di chiarire posta lapidario: c’erano gli operai a fare un intervento urgente, hanno finito all’1.30. Apriti cielo. “Ma quali lavori? Il cimitero è pieno di melma e si scivola”, la replica. E invece a quanto pare i lavori sono stati eseguiti davvero e necessitavano, secondo gli addetti, il buio della notte: sono stati eseguiti dei test sulle luci votive e per verificare il funzionamento dell’impianto elettrico e l’accensione delle minuscole lampadine si è proceduto nell’oscurità. Il brivido e le foto sono un’altra storia servita a svelare l’arcano.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti