Il Latina ha scelto Gautieri, a lui il compito di uscire dal tunnel

222

Evidentemente era destino che le strade di Carmine Gautieri e del Latina si incontrassero. Il tecnico da anni inseguito dal club nerazzurro, presidente Maietta in primis, in passato aveva declinato l’invito ma questa volta non ha saputo dire di no, accettando un incarico a dir poco gravoso . Il sodalizio nerazzurro ha scelto lui, infatti, per uscire dal periodo nero e tornare in carreggiata, sulla strada verso la salvezza. Manca solo l’ufficialità, ma la firma sembra cosa fatta.

IL CURRICULUM
Napoletano classe ’70, cultore del 4-3-3, apprezzata ala destra con il vizio del gol, Carmine Gautieri ha iniziato ad allenare a Potenza nel 2008, mentre nelle stagioni successive ha guidato l’Olbia, gli allievi nazionali dell’Empoli e dal 2011 il Lanciano, con il quale ha conquistato la promozione in B e alla guida del quale ha poi ottenuto la salvezza tra i cadetti. Il 15 luglio del 2013 ha firmato per il Bari, ma il successivo 3 agosto ha rassegnato le dimissioni per problemi familiari. La stessa stagione ha preso il timone del Varese, durando però appena 4 mesi, mentre l’estate del 2014 ha accettato la chiamata del Livorno, squadra che ha guidato fino al 4 gennaio. Nelle settimane scorse si era fatto avanti per lui il Catania ma Gautieri ha preferito aspettare una società di B.
IL RIFIUTO DI PECCHIA
L’intensa domenica nerazzurra era iniziata con un clamoroso rifiuto, quello di Fabio Pecchia. L’avvocato di Lenola, già alla guida dei pontini nel 2012, avrebbe anche preso in considerazione la possibilità di rescindere il contratto con il Real Madrid, dal quale è stato esonerato lo scorso gennaio insieme a Rafa Benitez. Sembra però che le parti non abbiano raggiunto un accordo, con tanto rammarico da parte di quanti hanno apprezzato il lavoro svolto da Pecchia al Francioni.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti