Terracina, Valenti nella lista “Procaccini sindaco”: ecco i miei progetti per lo sport

306
Silviano Valenti e Nicola Procaccini

C’è anche un impiegato dell’Aeronautica Militare Italiana nella “Lista Nicola Procaccini Sindaco” di Terracina. Si tratta del 39enne Silviano Valenti il Ganciaro che si è detto soddisfatto dell’operatori dell’amministrazione Procaccini perché “è stata in grado di ottenere, tra tante difficoltà,  risultati importanti”.

Valenti ha spiegato le ragioni della sua entrata in campo: “Mi candido perché sono una persona che ama mettersi in gioco, sento il dovere di dare il mio contributo alla crescita della città e a Nicola. Non mi accontento di vedere tante eccellenze  di cui la città dovrebbe andare fiera, finire dimenticate o incomprese, non mi accontento di un orticello tutto mio: meglio coltivare un vasto campo e raccogliere tutti insieme. Non mi piace sedermi al bar e dire ‘Ve l’avevo detto’ . Voglio prendermi le mie responsabilità nei confronti di Terracina. Non mi accontento di un turismo di 15 giorni e di un inverno desolante; mi candido perché ho la certezza che non sono tutti uguali e che c’è ancora gente onesta che può amministrare in maniera intelligente, e sono sicuro che il meglio per Terracina debba ancora venire”.

I progetti per Terracina dell’aspirante consigliere comunale sono collegati allo sport: “Mi piacerebbe realizzare il ‘Palazzetto delle Arti Marziali’ , parchi per palestre all’aperto, organizzare grandi eventi sempre collegati allo sport. Si tratta di infrastrutture e progetti fattibili, realizzabili e non utopici. Mi piacerebbe sostenere lo sport a 360 gradi, diffondere un’idea forte dello sport, promuovere manifestazioni, eventi, favorire la comunicazione tra le società sportive, i familiari degli atleti e le Istituzioni, sensibilizzare il mondo sportivo sulle collaborazioni da attivare con il mondo della disabilità,  sostenere i nostri atleti, valorizzarli. Il mio sogno? che tutte le aziende Terracinesi diventino i primi supporter delle società sportive”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti