Prossedi, sequestrata la centrale idroelettrica. Blitz del Nipaf sulle cascatelle dell’Amaseno

458

IMG-20160309-WA0008Sequestrata questa mattina la centrale idroelettrica di Prossedi. Ad apporre i sigilli sono stati gli agenti del Nucleo investigativo della Forestale di Latina in esecuzione di un decreto del sostituto procuratore Giuseppe Miliano.

Le indagini coordinate da Miliano hanno rilevato la mancanza nell’iter procedurale autorizzativo della Valutazione di impatto ambientale indispensabile per i Siti di interesse comunitario, i cosiddetti Sic, quale appunto le Cascatelle sull’Amaseno tra Prossedi e Amaseno (Frosinone). Il blitz del Nipaf, presso l’impianto idroelettrico di proprietà di Davide Palombi, ha colto di sorpresa anche il Comitato costituitosi proprio per impedire la realizzazione della centrale in questa zona poiché dopo tante battaglie aveva visto autorizzare la struttura da più enti.

IMG-20160309-WA0009E in effetti alla conferenza dei servizi indetta dalla Provincia di Latina, le istituzioni convocate avevano dato tutti l’ok alla centrale… senza però che nessuno eccepisse la mancanza della Via oggi contestata dal Pm Miliano.

Giuseppe Miliano
Giuseppe Miliano

Il proprietario Palombi è al momento l’unico indagato per le autorizzazioni ritenute illegittime e la conseguente violazione delle norme ambientali, ma è chiaro che l’attenzione della Procura ora si concentra nella pubblica amministrazione e in particolare sulla Provincia di Latina che ha gestito l’intero percorso autorizzativo rilasciando il certificato unico richiesto il 14 agosto 2014.

Questa mattina la centrale per la produzione di energia per 18 kw, inaugurata pochi mesi fa, è stata spenta.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti