Latina, Associazioni familiari: il 16 marzo incontro tra le Acli e la presidente Emma Ciccarelli

134

Si svolge domani a Latina, l’incontro promosso dalla nuova presidenza delle Acli provinciali di Latina, guidata da Maurizio Scarsella, con la presidente delle associazioni familiari Emma Ciccarelli, che sarà accompagnata nel capoluogo pontino dal presidente regionale delle Acli Alessandra Bonifazi e dal vice presidente regionale delle Acli Nicola Tavoletta.

La famiglia come soggetto sociale

Le Acli rappresentano una delle associazioni costituenti del Forum regionale e nazionale delle associazioni familiari, nato nel 1992 con l’obiettivo di portare all’attenzione del dibattito culturale e politico italiano la famiglia come soggetto sociale ed è costituito da numerosissimi soggetti del Terzo Settore Italiano. Le Acli da sempre sostengono tale Forum e le sue attività, riconoscendo la famiglia come riferimento fondamentale della propria azione sociale ispirata alla dottrina Cristiana.

Sinergia tra Acli e forum delle associazioni

“La sinergia tra le Acli e il forum delle associazioni familiari, anche in provincia di Latina, costituisce un elemento decisivo per la promozione di politiche sociali finalizzate a sostenere nuclei familiari che sono fondamentali per la coesione sociale – afferma Nicola Tavoletta – le famiglie rappresentano un privilegiato alveo di trasmissione educativa e di continuità professionale, proprio nel caso delle numerosissime aziende familiari. La famiglia intesa come continuità positiva dalla tutela dell’infanzia, alla promozione del lavoro, fino alla tutela dell’anziano e dei pensionati”.

Il lavoro svolto sul territorio

Maurizio Scarsella presidente delle Acli provinciali di Latina, rappresenterà alla presidente Ciccarelli tutto il lavoro e le attività sociali messe in campo nella provincia pontina dal sistema aclista: punto famiglia, formazione per assistenti familiari, patronato e previdenza sociale, esperienze ricreative sociali, colonie sociali, formazione socio-politica, attività gratuite di accoglienza all’infanzia e all’assistenza scolastica e promozione sportiva.

No al disegno di legge Cirinnà

Le Acli non guardano al tema della famiglia con un’impostazione di rigidità dogmatica, ma come soluzione naturale e positiva alle sviluppo della comunità Pontina. Nelle ultime settimane hanno espresso, anche al congresso Provinciale del 20 Febbraio 2016, la loro programmazione futura su tale tema, ma hanno anche ribadito le netta contrarietà all’adozione coparentale, alla maternità surrogata e al disegno di legge Cirinnà.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti