Ospedale di Terracina, certificata l’eccellenza della Dermatologia universitaria

1934
L'ospedale di Terracina

La Dermatologia Universitaria dell’ospedale “Alfredo Fiorini”, di Terracina, diretta dalla professoressa Concetta Potenza, ha ottenuto il riconoscimento di struttura d’eccellenza. “Un successo e riconoscimento per tutti gli operatori coinvolti, ma soprattutto un successo per l’Ospedale e per la città che con la presenza dell’Università si è arricchita di servizi”, ha commentato sulla sua pagina Facebook il segretario del Pd di Terracina, che proprio al Fiorini svolge la professione di infermiere.

La notizia è stata pubblicata sulla rivista “Latina Salute”. L’unità operativa di dermatologia del Fiorini è stata inserita nella rete regionale dei centri specializzati nella diagnosi e cura della psoriasi e delle malattie dermatologiche rare. La certificazione di qualità è il risultato di un lungo lavoro, iniziato nel 2006, al quale hanno partecipato centri di diverse regioni italiane, impegnati nelle cure al paziente con la psoriasi. “Scopo dell’iniziativa è stato quello di stimolare il confronto tra diversi professionisti – si legge nella rivista della Asl -, mediante la definizione di standard di qualità per l’erogazione delle prestazioni e le modalità di trattamento del paziente. I centri che hanno definito percorsi eccellenti di accoglienza, diagnosi e cura hanno ottenuto la certificazione di qualità”.

Concetta Potenza
Concetta Potenza

“Caratteristica innovativa del centro di Terracina – ha dichiarato la professoressa Potenza – è anche il coinvolgimento del paziente nell’assunzione di stili di vita salutari, tra i quali una corretta alimentazione, una componente fondamentale nella gestione della psoriasi: suggerimenti ed indicazioni che i pazienti possono adottare per migliorare il loro stato quotidiano favoriscono il raggiungimento e il mantenimento di un approccio controllo della malattia e prevengono o ritardano lo sviluppo delle complicanze”.

“Ora alla luce di questo ottimo risultato e del rinnovo del protocollo d’intesa tra Università Sapienza di Roma e Regione Lazio avvenuto, dopo 14 anni nello scorso mese di febbraio  – aggiunge Giuliani in un comunicato stampa -, si evince come il trinomio Ospedale-Università-Distretto, che fanno del nosocomio terracinese un nuovo modello di approccio alla salute,  rappresentino la via da perseguire e su cui, in primis le istituzioni coinvolte dalla Asl, alla Regione e all’Università, devono ulteriormente insistere”.

Il servizio attivo all’ospedale Fiorini segue ogni anno, per il trattamento di tutte le patologie dermatologiche, sia nell’adulto che in età pediatrica, circa 10 mila pazienti, intercettando utenti provenienti da tutta la Provincia di Latina ed anche pazienti provenienti da altre Asl del Lazio,  di cui un migliaio con psoriasi grave, con uno staff di 6 dermatologi e 3 specializzandi. L’approccio al trattamento è olistico e la valutazione diagnostica, approfondita, mai prescinde la comunicazione medico-infermiere-paziente, in quando per affrontare una malattia infiammatoria con carattere di cronicità, risulta spesso necessario tracciare un percorso terapeutico nel quale i componenti della intera equipe ed il paziente risultino protagonisti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti