Grillo cancella Latina, niente elezioni per i Cinquestelle

503

Alla fine non si presenteranno neanche. Almeno non con il vessillo grillino. I vincitori delle primarie dei meetup a cinquestelle di Latina dovranno fare a meno del simbolo, e del nome, del movimento creato da Beppe Grillo e Roberto Casaleggio. Sono infatti soltanto i capoluoghi di provincia in cui il M5s presenteraà un candidato sindaco con liste già certificate. Lo ha annunciato oggi il blog di Beppe Grillo ricordando che sono ancora in via di certificazione le liste e quindi i candidati per Milano e Varese. Il Movimento 5 Stelle invece – spiega Grillo – non si presenterà invece a Caserta, Latina, Ravenna, Rimini e Salerno.

Uno smacco vero e proprio per i simpatizzanti pontini a cinque stelle, che pure da tempo lavoravano ai temi da proporre nella prossima campagna elettorale. La decisione del movimento in realtà era già nell’aria, anche se Latina sarebbe stato un banco di prova molto interessante dopo l’elezione alle politiche di due deputati (Ivana Simeoni e Cristian Iannuzzi) e di un senatore (Giuseppe Vacciano).

La notizia della “chiusura” su Latina è stata subito commentata dai tanti attivisti sul web attraverso i social. Tutti dello stesso tenore di Stefano B. “è triste di veder silurati da un Papa tecnologico via blog  lo sforzo di tante brave e oneste persone per cercare di rendere Latina vivibile”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti