Fuga rocambolesca sulla Pontina a bordo di una Jaguar: arrestato romeno che preparava furti in villa

127

I carabinieri del Norm della Compagnia di Latina hanno braccato ed arrestato un cittadino romeno in fuga a bordo di una Jaguar lungo la Pontina, dopo che all’altezza di Aprilia i colleghi del reparto territoriale hanno creato un blocco sulla strada regionale.  A bordo della vettura piedi di porco ed arnesi atti allo scasso. I carabinieri ritengono che lo straniero stesse per preparare furti in ville o in esercizi commerciali.

Tutto è iniziato alle tre del mattino, quando un cittadino di Latina ha segnalato alla sala operativa del 112  la presenza di un individuo sospetto a Borgo Podgora. La centrale operativa del Comando Provinciale ha quindi allertato il personale del Norm  e nel contempo avvisato i colleghi della Questura in quanto quel territorio questa notte era di loro competenza. Le volanti hanno intercettato il sospettato che alla vista degli agenti ingaggiava una rocambolesca fuga in direzione della Pontina.

Nel corso dell’inseguimento a causa della scaltrezza e pericolosità nella guida del fuggitivo, le volanti all’altezza de Borgo Montello hanno desistito in quanto coinvolti in una collisione tra loro nel tentativo di arrestarne la fuga. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Latina accorsi in ausilio della Polizia hanno così proseguito l’inseguimento e anche grazie al coordinamento della Centrale Operativa la folle corsa della Jaguar è termina all’uscita di Aprilia dove i colleghi del Reparto Territoriale attendavano la vettura con un posto di blocco dedicato. Alla vista dei militari, l’uomo al volante si è fermato, tentando tuttavia la fuga a piedi per le campagne circostanti ma sfortunatamente per lui i due carabinieri del Nucleo Radiomobile “bene allenati” lo hanno rincorso e bloccavano malgrado il buio pesto dopo un centinaio di metri di “corsa”.

Nell’auto a seguito di perquisizione sono stati rinvenuti numerosi attrezzi atti allo scasso: cacciaviti di grosse dimensioni, piedi di porco, cesoie e guanti in lattice. L’ uomo dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale molto verosimilmente, secondo i carabinieri, era pronto a mettere a segno, evidentemente con altri complici, furti in abitazioni o in esercizi commerciali.

IMG-20160321-WA0000

LE VOSTRE OPINIONI

commenti