Terracina, Pasquetta speciale a Camposoriano con Legambiente

253
Campo Soriano

Nato il mese scorso, il circolo Legambiente di Terracina, presieduto da Anna Giannetti, scende in campo partecipando, insieme ad altre associazioni, alla “Pasquetta nel Parco”, organizzata dal Parco dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi. Confermando la centralità dell’integrazione del territorio di Terracina nel Parco Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi con i suoi preziosi Monumenti Naturali di Monte Sant’Angelo e Tempio di Giove Anxur e di Camposoriano, il circolo di Legambiente “Pisco Montano”, insieme al Forum Agenda 21 di Terracina, e con il supporto del comitato cittadino di Camposoriano, ha organizzato per lunedì 28 marzo una visita guidata di due ore nella zona di Camposoriano.

Geodiversità e biodiversità dell’altopiano carsico

La meta di questa inedita Pasquetta è rappresentata dall’altopiano carsico tra i più significativi dell’intero bacino del Mediterraneo che si estende per ben 974 ettari, e prezioso Monumento Naturale Regionale presente nella città. La visita si svolgerà alle ore 11 con partenza dalla famosa Rava di San Domenico. La visita sarà dedicata interamente alla Giornata dell’ Acqua del 22 marzo (World Water Day), istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 e prevista all’interno delle direttive dell’Agenda 21 e alla enorme rilevanza del bacino idrico di ricarica di Camposoriano per la città di Terracina. Inoltre verrà illustrato il contesto storico-archeologico-industriale (cava e insediamenti commerciali) e il “circuito carsico” della valle con un percorso geologico e naturalistico che ne illustra la geodiversità e la biodiversità.

Territorio da esplorare, una missione del circolo di Legambiente

Il neonato Circolo Legambiente di Terracina vuole contribuire a far conoscere alla cittadinanza tutte le preziose zone protette speciali, i siti di importanza comunitaria e tutte le aree protette del Parco e i propri Monumenti Naturali attraverso percorsi  escursionistici e didattici. Questa prima azione pubblica, quindi, rappresenta un debutto importante per il circolo di “Pisco Montano”. Inoltre il sodalizio appena costituito si è subito riconosciuto nelle azioni del Forum Agenda21 locale esprimendo già un proprio rappresentante come coordinatore del tavolo tematico “Ambiente e Biodiversità.”

Il legame con Agenda 21

“Agenda21 è un fondamentale percorso partecipato in cui i cittadini di Terracina possono indicare le priorità e le modalità di azione affinché gli interventi dell’Amministrazione comunale seguano i principi della sostenibilità”. “La capacità dei nostri ecosistemi – affermano in coro tutti i fondatori e soci del Circolo Legambiente di Terracina, molti di loro già membri del Forum Agenda21 locale,  – è una capacità limitata che deve essere conservata e recuperata quando è già stata compromessa, per questo bisogna investire nella tutela, conservazione e ripristino del capitale naturale, come quello idrico, un bene che contraddistingue le nostre bellissime zone.”  Il Circolo Legambiente Terracina sarà a fianco del Forum Agenda21 di Terracina e lo supporterà in tutte le azioni finalizzate a rendere la città di Terracina un esempio di sostenibilità.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti