Intervista col creativo ! L’arte di arrangiarsi con quello che si ha.

219

Sicuramente , visti i tempi che corrono , si può affermare che l’arte di arrangiarsi con quello che si ha a disposizione dovrebbe diventare materia di studio nelle scuole di ogni ordine e grado.

pantofoline all'uncinetto
pantofoline all’uncinetto

Oggi incontriamo Roberta . Lei  non si definisce una creativa  ma piuttosto una persona che riusa, riadatta , si arrangia appunto.

Sentite cosa dice precisamente di se stessa

 

scaldacollo per cani
scaldacollo per cani

D. Ti definisci una quasi creativa “struziante”. Parliamone.

innanzi tutto iniziamo col dire che il termine “struziante” l’ ho rubacchiato a Doria Vannozzi di Un’Idea nelle mani , e sta a significare una che si arrangia a fare un po’ tutto, per risparmiare, ma anche per hobby, lei ci ha girato su un blog di successo, io.. più per diletto che altro, tengo un libretto di appunti creativi, “Appunti di Vita” il mio blog
 
D. Dai tuoi post si capisce che hai una vera passione per la buona cucina. Ti ci vedresti con un bel cappello da chef?
Eh si, sono una vera appassionata di cucina, l’ amore per i fornelli diciamo che l’ ho ereditato, sia da parte di mamma( soprattutto) che di babbo: tutti hanno più o meno lavorato al lungo nei ristoranti.
Questo comporta una serie di zie e parentado vario che t’ insegna la buona e sana cucina
 
rose in pasta di zucchero
rose in pasta di zucchero

D. Secondo te, quanto è creativa la cucina?

Per me cucinare non è un hobby è proprio una passione!  io se non ho impegni mi diverto a cucinare, mi rilassa.
E colmo dei colmi ho messo su famiglia con un cuoco che fa il pasticcere!
La cucina è altamente creativa, crea scenari di gusto che nascono magari per caso o per errore e diventano successi inaspettati, si può sperimentare ed osare ma mantenendo sempre i giusti bilanciamenti.
Purtroppo alcune persone non pensano a questo e si creano ricette sbilanciate che, non solo sono poco gustose ,ma anche poco sane…
D. Sei una mamma. Quanto , invece, è creativa la vita di una mamma?

Come mamma devo essere perennemente creativa, in cucina per far mangiare di tutto a mia figlia senza problemi, nel vestirla perché rinnovo abiti delle cugine, nel crearle abiti a uncinetto o a maglia, nell’inventarmi nuovi giochi….

fiocco nascita ricamato e confezionato a mano
fiocco nascita ricamato e confezionato a mano
D. Quali sono le attività creative che maggiormente attirano la tua attenzione?
Creatività per me è tutto.. quello che mi riesce meglio è perché in quel momento mi ha appassionato. Può essere la cucina, l’ uncinetto, la maglia ai ferri, le perline, la pasta di mais…. ultimamente mi dedico più alla cucina e all’uncinetto, ma la creatività mi nasce da intuizioni, idee nate vedendo cose o materiali che tutto sono meno che creative , poi se non trovo spiegazioni a ciò che voglio realizzare invento.
 
sacco asilo ricamato a mano
sacco asilo ricamato a mano

D. Sei una di quelle persone che sui social veicolano idee, attraverso la condivisione di quanto scoprono sul web. Quanto è gratificante per te questo ruolo?

I social sono un ottimo modo per trovare nuove idee e condividere le proprie o le proprie versioni. Vedere apprezzate le mie idee o le mie interpretazioni è molto gratificante, non scrivo il mio blog per avere riscontri monetari ma, sapere di essere apprezzata è davvero bello.
D. Come immagini te stessa tra dieci anni?
Tra dieci anni…. spero di avere due figli… una casa mia, ancora il mio lavoro.. perché di questi tempi bisogna pensare pure a questo, e spero di non essere a corto di idee: le mie gratificazioni personali sono  strettamente legate a ciò che realizzo per me e per i miei cari, non sono una con molte ambizioni, amo la vita semplice.
scaldacollo ad uncinetto con perline
scaldacollo ad uncinetto con perline

D. Hai sogni chiusi in un cassetto che vorresti finalmente aprire?

Il mio sogno nel cassetto… è poter riprendere gli studi, recuperare il tempo perduto, ma non per lucro, per soddisfazione personale. Io faccio l’ operaia part time, ho preferito un po’ più di tempo per me e la mia famiglia…
 
D. E’ il tuo compleanno : che regalo vorresti ricevere?
Regalo?…un po’ più di tempo per me e il mio compagno, purtroppo la sua attività lo coinvolge parecchio ed io e mia figlia ne risentiamo un po’…
 
passatelli fatti in casa in brodo
passatelli fatti in casa in brodo
brioches sfogliate dolci
brioches sfogliate dolci

D. Quale piatto ti viene meglio? Hai una ricetta della tua famiglia da condividere con noi?

Il piatto che mi viene meglio?…. dipende…vuoi un dolce, un primo, un secondo, un contorno?
Ho scelto il dolce , e Roberta ci ha proposto questo fantastico Ciambellone Marchigiano
32561085_torta-agli-agrumi-semi-di-papavero-2
Ingredienti :
  • 1kg di farina
  • 6 uova
  • 4hg di zucchero
  • 2hg di margarina
  • 2 bicchieri di latte
  • 1 bicchiere metà mistrà, meta vino bianco
  • 3 bustine di lievito per dolci
  • 1 limone grattugiato bio

 

il mistrà è un tipico liquore marchigiano, viene distillato in casa o commercializzato dalla ditta Varnelli

Come si fa :  

Battere a neve uova e  zucchero in una boule, aggiungere la margarina a temperatura ambiente a tocchetti, il limone grattugiato, il latte e la miscela di vino bianco e mistrà e mescolare, infine versare pian piano la farina con il lievito setacciati, si otterrà un impasto liscio e denso.

Versare l’impasto in uno stampo a ciambella o in uno stampo per torte diametro 30cm, imburrato e infarinato, cuocere a 180°C per 45/50 minuti, fare sempre la prova stecchino, per avere certezza di cottura avvenuta 😉

Buon appetito!

Direi che questa torta va provata subito subito . Poi mi fate sapere se vi è venuta bene!

Prima di lasciarvi voglio mostrarvi  ancora una foto che Roberta mi ha mandato . Peccato sia un po’ scura, ma volevo mostrarvela perché si tratta di un tappeto realizzato ad uncinetto utilizzando lacci per le scarpe fallati. Roberta , infatti, mi ha raccontato di lavorare in uno stringhificio e di aver pensato di riutilizzare le stringhe gettate perché difettose. Io la trovo un’idea fantastica

fccb69c8657f6ced835743f2f35d5973 (4)

Mi ha anche raccontato che gran parte delle sue idee creative le vengono appunto al lavoro : ad esempio ricama con gli scarti della filatura…

Se non è creatività questa!

A me parlando con Roberta è soprattutto venuta una gran fame però. Provate a sbirciare nel suo blog e ditemi se non vi accade la stessa cosa …

Ed ora tra dolcezze e piatti fumanti vi lascio e vi auguro Buona Pasqua . Ci ritroveremo con un’altra fantastica creativa dopo le feste!

Trovate questa intervista anche sul mio blog.

Un grande abbraccio a tutti

Clelia

LE VOSTRE OPINIONI

commenti