Sonnino, operai picchiati e segregati all’interno di attività commerciale: denunciati due fratelli

113

Ci sono voluti una decina di giorni di indagini ai Carabinieri di Sonnino per ricomporre l’insolito episodio occorso lo scorso 18 marzo a Sonnino. Due fratelli di 43 anni e 40 anni sono stati denunciati in stato di libertà, per concorso nei reati di “sequestro di persona, esercizio arbitrario delle proprie ragioni, lesioni personali, ingiurie e minacce” due fratelli. Entrambi, nella tarda serata del 18 marzo, hanno trattenuto all’interno della loro attività commerciale due loro operai, ritenendoli responsabili di aver asportato da un furgone di loro proprietà, dei monili in oro. Le due vittime, dopo essere state ingiuriate e minacciate con un taglierino, sono state anche percosse al volto ed al torace, riportando lieve lesioni.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedentePriverno, le recenti vicende legate alle cave, secondo Delogu
Articolo successivoSabaudia, Consiglio comunale senza numero legale per la stazione unica appaltante
Luca Morazzano, giornalista pubblicista, nato a Sezze, vive a Maenza. Intraprende la via del giornalismo qualche tempo dopo la Laurea in Filosofia per tirarsi fuori dal dolce-amaro far nulla della disoccupazione dopo gli studi. Comincia dalla cronaca sportiva di incontri di calcio dilettantistico sui campetti di provincia (che ancora non abbandona); tenta la via dell'insegnamento senza successo qundi scommette tutto sull'informazione. Dopo esperienze varie, diventa corrispondente dai Lepini per il Giornale di Latina.